in

Jaguar dà una seconda vita alle vecchie batterie per auto

Il riciclo delle batterie usate e vecchie aiuterà a intraprendere la strada della neutralità di CO2

Jaguar I-Pace

Negli ultimi tempi Jaguar ci ha stupito, rivelando un nuovo prototipo che è probabilmente una delle sue più belle creazioni moderne fino ad oggi. Ma non sono state tutte rose per il marchio in quanto la XE non è stata il grande successo che si aspettava, la sostituzione elettrica della Jaguar XJ ha fallito prima ancora di essere messa al mondo e al momento ha un solo modello elettrico nonostante le promesse di progredire rapidamente al massimo verso l’elettrificazione.

Sta lavorando per raggiungere quest’obiettivo il prima possibile, tuttavia, con una nuova piattaforma per veicoli elettrici chiamata Panthera, le prospettive sono un po’ più rosee. Anche le offerte esistenti del marchio sono piuttosto impressionanti, in particolare la Jaguar I-Pace. Questo perché l’elegante crossover elettrico ha molto di più da offrire oltre alla semplice mobilità, poiché le sue batterie ottengono una seconda vita come parte dei sistemi mobili di accumulo di energia (ESS) di Pramac.

Jaguar: quanti anni può durare una batteria con questa soluzione?

Jaguar afferma che il suo team di ingegneri ha lavorato con Pramac per sviluppare le unità di accumulo di energia. Hanno utilizzato le batterie dei prototipi e dei veicoli di prova ingegneristici. L’ESS è ufficialmente chiamato Off Grid Battery Energy Storage System ed è dotato di celle agli ioni di litio da batterie Jaguar I-Pace di una seconda vita e mezzo. Fornisce energia a emissioni zero dove l’accesso alla rete elettrica è limitato o non disponibile. Piuttosto che testare il sistema in perfette condizioni, Jaguar TCS Racing ha utilizzato l’unità nei test per il mondiale di Formula E, sia nel Regno Unito che in Spagna. È stata utilizzata per eseguire l’analisi delle apparecchiature diagnostiche all’avanguardia del team le prestazioni in pista delle auto da corsa e per fornire energia ausiliaria al box della Jaguar.

Quindi, in che modo questo avvantaggia il consumatore medio? Il costruttore inglese afferma che le cose apprese dal team Jaguar TCS Racing hanno precedentemente informato un aggiornamento software over-the-air per la I-Pace. Con l’aggiornamento l’autonomia è aumentata di 20 chilometri. Per quanto riguarda il sistema ESS, Jaguar afferma che il sistema di punta ha una capacità fino a 125 kilowattora, che è “più che sufficiente per caricare completamente il pluripremiato SUV ad alte prestazioni I-PACE completamente elettrico di Jaguar, o per alimentare una normale casa di famiglia per una settimana“.

Si carica tramite pannelli solari ed è collegato a un convertitore bidirezionale. Jaguar li sta ora rendendo disponibili per il noleggio commerciale. Quando la batteria viene finalmente utilizzata al massimo e raggiunge la fine della sua vita, è riciclabile al 95%. Si spera che Jaguar non sarà l’unico produttore a riutilizzare le vecchie batterie in questo modo. Si tratta a tutti gli effetti di una seconda vita per le batterie al termine del loro ciclo di vita sulle auto.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!