Jaguar Land Rover
Jaguar Land Rover
in ,

Jaguar Land Rover sta progettando una piattaforma EV da 800 volt

Dopo che Jaguar Land Rover ha recentemente presentato il suo piano strategico “Reimagine”, nuovi dettagli sui piani di elettrificazione di Land Rover sono ora diventati noti. Secondo un rapporto dei media, ci sarà una nuova strategia di piattaforma e anche un anno a partire dal quale non solo Jaguar ma anche Land Rover venderanno solo auto elettriche.

La strategia “Reimagine” del nuovo CEO di JLR Thierry Bolloré prevede che Jaguar diventi un marchio completamente elettrico a partire dal 2025 e Land Rover lancerà sei modelli completamente elettrici nei prossimi cinque anni. Finora, non è stata fissata una data a partire dalla quale i SUV e fuoristrada Land Rover saranno offerti anche solo in forma puramente elettrica.

Come riporta il portale britannico Autocar con riferimento a una presentazione agli investitori, questa data è stata fissata: dal 2036 tutti i veicoli Land Rover prodotti nel mondo saranno puramente elettrici. Fino ad ora, era stato raggiunto solo l’obiettivo intermedio del 60% delle vendite globali con veicoli esclusivamente elettrici a partire dal 2030. La presentazione agli investitori ora rivela che del restante 40%, solo un quarto (ovvero il dieci% delle vendite totali) sarà rappresentato da ibridi plug-in, la società britannica vuole raggiungere il resto (ovvero il 30% delle vendite totali) con ibridi leggeri.

In questo processo, tutti i futuri modelli Land Rover verranno convertiti in una delle due nuove piattaforme: l’architettura modulare longitudinale (MLA) e l’architettura modulare elettrificata (EMA). In quest’ultimo caso, Land Rover si affiderà alla tecnologia a 800 volt. Jaguar Land Rover punta a un consumo di carburante compreso tra 13,8 e 15,5 kWh / 100 km (nell’originale: 4-4,5 miglia per kWh). Inoltre, i motori devono essere i “più resistenti alla coppia” della classe, ovvero avere una coppia particolarmente elevata in relazione alle loro dimensioni.

L’architettura EMA, che verrà utilizzata dal 2024, è progettata per auto completamente elettriche, ma può essere utilizzata anche per ibridi plug-in e ibridi completi e sarà utilizzata per la prima volta nella prossima generazione di Range Rover Evoque e Land Rover Discovery Sport. In altre parole, non ci saranno più motori a combustione interna puri o ibridi leggeri su questi due modelli.

L’architettura modulare longitudinale (MLA), che è prevista per l’introduzione nel 2022 o 2023, è adatta per propulsori ibridi leggeri, completamente ibridi, plug-in ibridi e completamente elettrici ed è destinata a modelli come la gamma di nuova generazione Rover e Range Rover Sport.

Il rapporto esprime anche speculazioni sul futuro della Velar: questo modello si colloca nella famiglia Range Rover tra la piccola Evoque e la più grande Range Rover Sport. La presentazione non specificava su quale delle due piattaforme si sarebbe basato il Velar in futuro. Pertanto, la rivista ipotizza che la Velar con sede negli EMA possa essere offerta solo come auto elettrica “per fornire una maggiore differenziazione dall’Evoque”. Nessuna di queste informazioni è stata confermata da JLR.

Attualmente, gli inglesi hanno solo un BEV in offerta con la Jaguar I-Pace, ma lo sviluppo interno non si basa su alcuna piattaforma scalabile. Ci sono due diversi ibridi plug-in per i modelli attuali: con la denominazione di vendita P300e, un motore a benzina a tre cilindri è combinato con un motore elettrico nei modelli più piccoli (tra cui Range Rover Evoque, Land Rover Discovery Sport e Jaguar E-Pace ), mentre nella più grande P400e (tra cui Land Rover Defender , Range Rover Velar, Jaguar F-Pace ) il motore a combustione è un quattro cilindri da due litri. Questi veicoli possono anche essere caricati con corrente continua.

Ti potrebbe interessare: Jaguar Land Rover taglia 2000 posti di lavoro

Looks like you have blocked notifications!