in

La F1 rimuove le critiche dai suoi social network

Sui social network F1 e FIA hanno provveduto a rimuovere i commenti critici a quanto avvenuto domenica nel Gran Premio del Belgio

F1
F1

Dall’arrivo di Liberty Media, la Formula 1 ha cercato di crescere in tutti i modi possibili e mostrare un’immagine amichevole in settori in cui fino a quel momento era praticamente inesistente, come nei social network. La F1 ha cercato di crescere in questo senso e non ha esitato a vendere pubblicamente i suoi successi.

Ampie dichiarazioni in cui hanno spiegato che la Formula 1 era stata la competizione che era cresciuta di più sui social network, un’altra in cui si vantava di essere quella che aveva gestito meglio la pandemia con i suoi fan e anche una più recente in cui si vantavano di attirare fan sempre più giovani.

Tuttavia, quando arrivano critiche e insulti, né FIA nè FOM hanno esitato a prendere provvedimenti, seguendo un copione comune che si ripete ciclicamente da ieri pomeriggio. Ad esempio, viene lanciato un tweet, si riceve l’attesa raffica di critiche dopo quanto avvenuto questa domenica, e dopo un po’ il messaggio viene cancellato per lanciarlo di nuovo senza modificarlo di una sola virgola.

Ad ogni ripetizione del messaggio, le critiche diminuiscono e i messaggi negativi scompaiono, il che è perfetto per mantenere statistiche totalmente pulite, cosa che sembra essere l’obiettivo finale della F1.

Nemmeno nella piattaforma YouTube, dove la F1 carica i momenti migliori di ogni sessione, non è stato risparmiato il disagio dei fan che non hanno esitato a valutare in maniera massiccia tutto ciò che ha riguardato il Gran Premio del Belgio, anche qui le critiche sono state rimosse dalla sezione commenti.

Sebbene questo atteggiamento possa essere giustificato per finalità commerciali, per la F1, colpisce che anche la FIA, che dovrebbe limitarsi ad essere meramente informativa, abbia seguito l’esempio, eliminando i messaggi per ripubblicarli esattamente uguali ma non lasciando traccia dei commenti critici.

Fortunatamente per la Formula 1, questa settimana c’è un altro Gran Premio, quello dei Paesi Bassi sul rinnovato circuito di Zandvoort, che sicuramente aiuterà a superare velocemente questo brutto momento. A patto che, ovviamente, non si ripeta quanto avvenuto domenica.

Ti potrebbe interessare: F1: l’arrivo di Russell causerà “attrito” con Hamilton

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!