Sainz - Ferrari
Sainz - Ferrari
in

La Ferrari esclude di seguire la rotta tracciata da Mercedes per il suo motore

Per il suo futuro motore Ferrari non si ispirerà alla tecnica di Mercedes

La Ferrari non seguirà la tecnica di separazione turbo e compressore con cui la Mercedes ha rivoluzionato la Formula 1 nel 2014 e attualmente utilizzata sia dai tedeschi che dalla Honda. Per la Ferrari è di vitale importanza costruire una power unit competitiva entro il 2022, poiché sarà quella che avranno fino al 2025 a causa del congelamento del motore concordato dai team. Ne ha bisogno soprattutto la Scuderia dopo il 2020 in cui la sua potenza è stata condizionata da una direttiva tecnica della FIA.

Per arrivare il più preparata possibile, la Ferrari ha lavorato su due soluzioni. La prima è un’evoluzione dell’attuale unità, che aveva mostrato dati migliori sul banco di prova. Tuttavia, il fatto di aver trovato un’alternativa più ambiziosa ed estrema li ha fatti dubitare. La seconda opzione si chiama ‘Superfast’ ed è gestita dal tecnico tedesco Wolf Zimmerman, ex dipendente di Mercedes AMG High Performance Powertrains e attuale responsabile dei progetti avanzati a Maranello. La Ferrari ha studiato la tecnica di sdoppiamento utilizzata dalla Mercedes per sdoppiare compressore e turbo, ma ha deciso di non utilizzarla, come riporta il sito britannico The Race.

In cosa consiste questo? I tedeschi, a differenza degli altri team, montano il compressore del motore all’anteriore e il turbo al posteriore. Nel motore di Renault e della Ferrari turbo e compressore sono al posteriore insieme, nella Honda sono anche al posteriore ma non incollati ma uniti da un condotto. Ferrari innova con il radiatore e ha trovato miglioramenti nell’ERS, ma soprattutto nella tecnologia di combustione. L’obiettivo è far sì che i condotti di aspirazione creino una buona turbolenza nei cilindri che acceleri la combustione della benzina.

In termini di architettura, il turbo continuerà ad avere un design convenzionale, ma si ritiene che il layout del radiatore tra le altre modifiche renderà l’unità più compatta di quella attuale. Se Alpine finalmente oserà seguire le orme della Mercedes e sceglierà di dividere il turbo e il compressore, questo lascerebbe la Ferrari l’unico team a optare per un metodo alternativo.

Ti potrebbe interessare: I piani innovativi della Ferrari per il motore 2022

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!
Looks like you have blocked notifications!