in

La FIA e i vertici della F1 discutono su come evitare altri GP come quello di Spa

La Formula 1 dovrà studiare un metodo per evitare che possa succedere nuovamente quello che è successo a Spa

La FIA e i vertici della F1 discutono su come evitare altri GP come quello di Spa
La FIA e i vertici della F1 discutono su come evitare altri GP come quello di Spa

Il direttore di gara, Michael Masi, ha confermato che si terranno colloqui con i vertici della F1 e le squadre nel tentativo di evitare il ripetere in futuro la stessa situazione che ha portato la gara ad essere annullata dopo 4 ore di attesa.

Mentre George Russell e Williams sembrano felici di aver ottenuto il primo podio a Spa, è improbabile che Daniel Ricciardo possa essere felice del suo 200° Gran Premio, né Honda alla sua 50esima gara con la Red Bull.

Anche Lewis Hamilton, potenzialmente, ha perso un’opportunità per limitare lo svantaggio da Verstappen durante le qualifiche. E mentre Nikita Mazepin si crogiola nella gloria di aver registrato il giro più veloce della gara – al secondo giro di una gara che ufficialmente consisteva in un solo giro – ci si chiede se un giorno sarà possibile evitare tutto questo, visto che ha portato solo rabbia e frustrazione nei confronti di tutti, piloti e spettatori/tifosi.

Come evitare una Spa 2.0 in Formula 1

Il direttore di gara, Michael Masi, ha confermato che la FIA incontrerà i dirigenti della F1 e i team per discutere su come evitare il ripetersi della farsa di ieri.Dopo questo fine settimana, al nostro prossimo incontro, esamineremo un sacco di cose“, ha detto l’australiano.

Come sapete tutti bene, siamo in uno di quei momenti in cui la FIA lavora con tutte e dieci le squadre e la F1 per sviluppare i regolamenti. Quindi esamineremo tutti i vari scenari e vedremo cosa ne pensano tutti“.

Dopo una giornata in cui a volte sembrava che si stesse tentando l’impossibile pur di far risultare la gara disputata, anche senza la possibilità di vedere un sorpasso. Ci sarà molto da discutere, in termini di perché l’evento non poteva essere rinviato, la decisione di assegnare punti per un giro di parata e la decisione di consentire a Sergio Perez di correre dopo essere caduto oltre tre ore prima.

Il guru della sponsorizzazione, Zak Brown, si è rivolto ai social media per chiedere una revisione urgente della situazione, insistendo (giustamente) sul fatto che la F1 e la FIA devono esaminare la definizione della parola “gara”.Il regolamento stabilisce che dopo aver fatto alcuni giri può essere definita una gara“, ha detto l’americano in un video su Twitter. “Penso che sia da rivedere. Non credo che ci sia nessuno che possa sostenere che il tempo fosse sicuro per correre“, ha ammesso, “ma abbiamo bisogno di una soluzione migliore come sport quando si verifica questo tipo di situazione. Il risultato non dovrebbe essere una gara dopo tre giri dietro una safety car“, ha aggiunto.

“Questo è ciò che dicono le regole, ma tutto ciò va rivisto, per imparare dalla giornata di ieri e renderci conto che se ci fosse dato quel tipo di situazione, cosa faremmo diversamente per assicurarci che ci sia effettivamente una gara”.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!