in

La FIA respinge l’inchiesta della Red Bull

La FIA ha respinto la richiesta della Red Bull di rivedere il meccanismo che la Mercedes utilizza per separare l’aria fredda dall’aria calda

Red Bull
Red Bull

La FIA ha respinto la richiesta della Red Bull di rivedere il meccanismo che la Mercedes utilizza per separare l’aria fredda dall’aria calda, che presumibilmente darebbe loro 20 cavalli in più in fase di accelerazione. La Red Bull aveva chiesto alla FIA di un’acrobazia della Mercedes. Credevano che la Mercedes stesse vincendo sui rettilinei riuscendo a separare il freddo dall’aria calda per un po’ di tempo attraverso un flusso d’aria intelligente tra l’intercooler e la camera di ventilazione, qualcosa che dicevano dava loro fino a 20 cavalli in più in fase di accelerazione.

Tuttavia, la FIA non indagherà su questa denuncia, come riportato dalla pubblicazione tedesca Auto Motor und Sport. La richiesta della Red Bull non è andata da nessuna parte. “E’ stato bocciato”, si commenta nel circolo della Red Bull. La Mercedes potrà continuare con il suo impianto di raffreddamento poiché la Federazione non ritiene che ci sia nulla da indagare al suo interno. Questa notizia è nota solo a sette gare dalla fine della stagione 2021, in un momento in cui il campionato è più serrato che mai e tutto può succedere, visto che Lewis Hamilton e Max Verstappen sono separati da soli due punti.

L’uguaglianza tra piloti e squadre porterà a un emozionante tratto finale del campionato. Sebbene Lewis Hamilton abbia vinto l’ultimo Gran Premio sul circuito di Sochi e abbia riconquistato la leadership del campionato mondiale, molti considerano Max Verstappen il favorito. Helmut Marko è ottimista riguardo alle opportunità che il suo pilota, Max Verstappen, ha nelle prossime gare. “E’ difficile prevedere chi vincerà in Turchia, ma dopo la Turchia ci sono tre gare a nostro favore, Austin, Messico e Brasile”, ha assicurato il portale web GPblog.

Oltre all’incognita di cosa accadrà il prossimo fine settimana in Turchia, bisogna aggiungere anche quella del Gran Premio del Qatar, che uscirà il prossimo novembre. Per quanto riguarda il Messico e il Brasile, Max Verstappen è stato tradizionalmente bravo, anche se ad Austin è normale vedere vincere la Mercedes.

Ti potrebbe interessare: F1: asfalto ad Istanbul sistemato per aumentare l’aderenza

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!