Microlino
Microlino
in

La produzione di Microlino inizierà a settembre

Micro Mobility Systems ha annunciato che il primo prototipo del Microlino 2.0 è stato costruito ed è ora in fase di test. L’omologazione e l’approvazione stradale dell’UE saranno completate nel mese di agosto di quest’anno e la produzione inizierà poco dopo a settembre.

Quindi il primo Microlino può essere consegnato. L’obiettivo è aumentare la produzione il più rapidamente possibile senza sacrificare la qualità, ha affermato l’azienda svizzera in una nota. L’azienda è molto soddisfatta delle prime impressioni. “Già ora possiamo dire che il comportamento di guida è notevolmente migliorato rispetto al Microlino 1.0”, scrive in un post sul blog Merlin Ouboter, CMO di Mocrolino AG.

Nel precedente aggiornamento di dicembre 2020 , Microlino aveva annunciato un totale di cinque prototipi. Attraverso gli ultimi prototipi, l’azienda ha mantenuto gli stessi dati di circa 200 km di autonomia e prezzo di circa 12.000 euro. Il veicolo attuale si concentra sui test funzionali con il telaio e la carrozzeria: caratteristiche come la barra LED continua nella parte anteriore mancano ancora dal veicolo. “Queste funzionalità verranno integrate passo dopo passo nei prossimi prototipi”, afferma Ouboter. Si riferisce al corpo autoportante in acciaio stampato e parti in alluminio del Microlino 2.0. La versione 1.0 era fondamentalmente ancora basata su un telaio con telaio tubolare.

Un altro prototipo seguirà nel marzo 2021 e un terzo intorno ad aprile o maggio. Con questo prototipo, Microlino vuole concludere la fase di prototipo, come mostra un calendario ora pubblicato. I prototipi 4 e 5, che saranno modelli di preserie, seguiranno a giugno. L’azienda vuole quindi avviare il processo di omologazione con questi veicoli. Come accennato, l’approvazione dell’UE è prevista per agosto, in modo che il veicolo possa essere costruito e consegnato a partire da settembre. In estate prima dell’omologazione è previsto un evento di lancio, durante il quale verrà aperto anche il configuratore.

Secondo Microlino, i primi componenti saranno già prodotti nella fase di prototipo, e si citano i pannelli della carrozzeria come esempio. L’azienda svizzera vuole “perdere meno tempo possibile”. Parallelamente ai test di omologazione, per i quali Microlino stima 2-3 mesi, la costruzione dei veicoli pre-serie è tutta pronta per iniziare.

A seguito della transazione stragiudiziale annunciata nel gennaio 2020 con Artega e TMI nel caso del clone di Microlino Karolino (ora venduto come Karo-Isetta), Micro Mobility ha annunciato che collaborerà a sua volta con la società italiana CECOMP per portare una versione migliorata del Microlino alla produzione in serie. Il team ha chiamato il modello Microlino 2.0, visivamente e tecnicamente rivisto, che, secondo Merlin Ouboter all’epoca, dovrebbe avere “una manovrabilità molto migliore, una migliore ergonomia, una migliore riparabilità” ed essere anche “producibile in gran numero”. Dopo la cancellazione del Salone di Ginevra in primavera, l’azienda svizzera ha presentato una presentazione virtuale della piccola auto elettrica all’inizio di marzo dello scorso anno.

Ti potrebbe interessare: Goldman Sachs: l’auto elettrica rappresenterà il 50% del mercato europeo nel 2035

Looks like you have blocked notifications!