in

Lada non scommetterà sulle auto elettriche fino al 2027

Nicolas Maure, CEO di Lada è stato incaricato di confermare che inizieranno a produrre veicoli elettrici tra il 2027 e il 2028

Lada
Lada

Negli ultimi mesi abbiamo visto quanti produttori hanno annunciato la loro chiara intenzione di essere marchi automobilistici che producono e vendono esclusivamente auto elettriche, tuttavia altri marchi stanno ancora aspettando il momento anche per lanciare il loro primo veicolo elettrico. È il caso di Lada, il marchio automobilistico russo più conosciuto a livello internazionale che appartiene al produttore AvtoVAZ.

Nicolas Maure, CEO di Lada è stato incaricato di confermare che inizieranno a produrre veicoli elettrici tra il 2027 e il 2028 , un lasso di tempo forse un po’ lontano se lo confrontiamo con altri marchi, ma deve essere contestualizzato e il mercato principale di Lada è in Russia E qual è la situazione del Paese in fatto di auto elettriche? Qualcosa di diverso dai paesi vicini. Anche così, il governo russo ha recentemente annunciato un piano per produrre circa 730.000 veicoli elettrici tra il 2022 e il 2030 al fine di promuovere l’uso e l’acquisto di questo tipo di veicolo, anche se questo sarà accompagnato da un importante piano di distribuzione delle infrastrutture.

I traguardi fissati sono che entro il 2030 dovrebbero esserci un totale di 73.000 punti di ricarica attivi , di cui 44.000 veloci e 29.000 ultrarapidi, oltre a 1.000 idrogenatori per auto con celle a combustibile. Tornando al marchio Lada, i piani sono di essere uno dei riferimenti nel settore automobilistico elettrico in Russia, per questo utilizzerà tutto lo sviluppo e le conoscenze acquisite dai suoi colleghi del Gruppo Renault (attualmente AvtoVAZ appartiene ai francesi). Negli ultimi anni e nei prossimi anni, non sarà quindi raro vedere l’utilizzo di piattaforme di sviluppo esclusive per veicoli elettrici del Gruppo o addirittura dell’Alleanza.

Ti potrebbe interessare: Litio decarbonizzato in Europa: patto fra Renault e Vulcan Energy

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!