in

Lamborghini Huracan: l’erede sarà ibrida, debutto nel 2022

Dopo la presentazione del nuovo Lamborghini Urus, il primo SUV della casa italiana che andrà ad espandere la gamma con l’obiettivo di incrementare, drasticamente, volumi di vendita ed utili, per il marchio bolognese sarà tempo di concentrarsi su diversi progetti futuri.

Tra i modelli in via di sviluppo c’è anche l’erede della Lamborghini Huracan che, come confermato dall’amministratore delegato dell’azienda Stefano Domenicali, potrà contare sull’ibrido, un elemento essenziale per il futuro del mondo delle quattro ruote. Secondo Domenicali: “Il prossimo modello avrà bisogno dell’ibrido. L’ibridazione è la risposta non completa all’elettrico”.

Il numero uno di Lamborghini sottolinea, inoltre, che “C’è ancora molto potenziale per i V12. Il nostro approccio giusto è quello di mantenere i V10 e i V12 per i nostri clienti, e quindi essere pronti a passare all’ibrido nel momento giusto”

L’erede dell’attuale Lamborghini Huracan arriverà sul mercato soltanto nel corso del 2022, anche se potrebbe essere anticipata da una concept car già a partire dal 2020. In ogni caso, il nuovo modello rappresenterà un momento chiave per il futuro di Lamborghini.

Dopo il lancio dell’Urus, infatti, la casa italiana entrerà in una nuova fase della sua storia che, gioco forza, andrà a condizionare in modo evidente anche i modelli futuri, come la nuova Huracan che potrebbe registrare anche un incremento dei volumi di produzione. Ulteriori dettagli sul progetto dell’erede della Lamborghini Huracan e su tutti i nuovi modelli che la casa italiana presenterà a partire dal 2018 (ricordiamo che il SUV Urus sarà in vendita da inizio del prossimo anno) emergeranno, senza dubbio, nel corso dei prossimi mesi. Continuate a seguirci per tutti i dettagli sul futuro di Lamborghini

Looks like you have blocked notifications!