in

Lamborghini: obiettivo 8 mila unità prodotte nel 2020

Secondo Stefano Domenicali nel 2020 la sua azienda non dovrà oltrepassare il limite delle 8 mila auto prodotte

Lamborghini Aventador SVJ

L’amministratore delegato di Lamborghini, Stefano Domenicali, ha deciso di mettere un limite alla produzione annuale di vetture della sua società. Questo per non pregiudicare il prestigio del suo marchio. La compagnia italiana produrrà non più di 8 mila auto per il 2020. La metà di queste saranno unità del Suv Urus, due terzi saranno  esemplari dell’entry-level Huracan e un terzo dell’ammiraglia Aventador. Non è chiaro se questo numero verrà mantenuto se la casa automobilistica italiana deciderà di lanciare un quarto prodotto, che è già stato confermato da Stefano Domenicali. 

il limite di 8.000 unità rappresenta ancora un enorme aumento rispetto al 2018, che è stato un anno da record per Lamborghini, con 5.750 unità consegnate in tutto il mondo. Si tratta di un enorme aumento del 51% rispetto all’anno precedente. Questo aumento è stato per lo più trainato dall’Urus, che ha garantito 1.761 vendite nonostante fosse in vendita solo da luglio.

Più di un terzo dei veicoli del marchio sono stati spediti negli Stati Uniti, ma una crescita significativa è stata registrata in altri mercati, tra cui Regno Unito, Germania, Italia, Giappone e Cina. Con ogni probabilità, le vendite di Lamborghini raggiungeranno le 7.000 unità per la prima volta quest’anno. “I giovani compratori dovrebbero far aumentare le nostre vendite nonostante non attribuiscano molta importanza al patrimonio di un marchio come il nostro”, ha dichiarato Domenicali.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!