in

Leclerc nega qualsiasi disaccordo sugli ordini Ferrari

Charles Leclerc ha negato un disaccordo con gli ordini del suo team in Messico

Ferrari - Charles Leclerc
Ferrari - Charles Leclerc

Charles Leclerc ha negato di aver ignorato gli ordini di far passare il compagno di squadra Carlos Sainz nel Gran Premio del Messico. Dopo essersi qualificato alle spalle di Sainz, Leclerc lo ha preceduto al via in quanto lo spagnolo è finito fuori pista per evitare l’incidente con Valtteri Bottas e Daniel Ricciardo. Rimasto davanti per un po’ ma, con Sainz con gomme più fresche e più veloci, a Leclerc è stato chiesto di far passare il suo compagno di squadra della Ferrari a 16 giri dalla fine in modo che potesse provare a prendere la quarta posizione di Pierre Gasly.

Il monegasco lo ha fatto, ma non subito, rimanendo davanti fino a circa quattro giri dal primo ordine alla radio del team. ” Lo avevamo già discusso prima”, ha detto dopo la gara. “C’è stato solo un giro in cui mi hanno chiesto di lasciarlo passare, ma stavo sorpassando, credo, c’era una macchina con bandiera blu davanti a me, quindi non mi sono fatto supeare in quel giro. E poi il giro successivo mi è stato chiesto di non farlo più e poi abbiamo deciso di farlo un po’ più tardi. “Ma nel complesso era tutto già stabilito e non appena mi è stato chiesto, l’ho fatto.”

Sainz alla fine non è riuscito a raggiungere Gasly e di conseguenza ha restituito la quinta posizione a Leclerc prima della fine della gara. Il 24enne è soddisfatto della strategia adottata dal team, sentendo di aver fatto tutto il possibile per cercare di conquistare la quarta posizione, e afferma che il lavoro di squadra tra i due piloti dimostra che c’è un buon spirito di squadra nel team Ferrari. “Da parte mia, ci siamo fermati molto presto per cercare di mettere un po’ di pressione su Pierre davanti affinché si fermasse e lasciasse andare Carlos ma purtroppo i nostri piani non sono andati come previsto”, ha aggiunto.

Ti potrebbe interessare: Leclerc realista nonostante l’ottimismo della Ferrari

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!