News Auto

L’ecosostenibilità è ora un obiettivo anche della produzione auto

auto ecosostenibili

Il mondo ha bisogno di una ripulita, l’inquinamento ha raggiunto un livello insostenibile sia nei mari, che nella terra che nei cieli. Il mondo dei motori, delle auto, delle moto è chiamato in prima linea a combattere una battaglia per un pianeta più pulito ed è stato costretto ad affrontare il nemico sia per un dovere di coscienza sia per doveri legislativi ed economici ormai. Da anni, quindi, i motori elettrici non sono più una novità, anzi sono quasi pronti per soppiantare definitivamente diesel e benzina, si attende solo che le batterie durino più a lungo e che le colonnine di ricarica aumentino.

Purtroppo nello scenario delle emissioni inquinanti dei cieli del globo, quelle delle auto rimangono una piccola fetta, è all’inquinamento delle fabbriche, della produzione in se stessa che adesso si addita e che deve necessariamente, gioco forza, cambiare. L’obiettivo resta quello delle “zero emissioni” entro il 2050, così tutto il sistema deve cambiare, l’energia stessa per far funzionare i macchinari deve cambiare.

BMW, Audi ed FCA tra i primi ad attrezzarsi

Dallo scarico delle auto e dei mezzi di trasporto in generale esce appena il 30% dei gas serra inquinanti, il resto è riconducibile al riscaldamento domestico ed alle industrie. L’Europa ha stabilito dei passi chiari da fare, e cioè ridurre del 40% rispetto al 1990 le emissioni di CO2 nell’aria entro il 2030 e la neutralità entro il 2050. In tal senso quindi molte aziende hanno fatto già tanti passi in avanti: BMW, per esempio, ha aderito all’iniziativa «Getting to Zero Coalition», che ha lo scopo dell’abbattimento delle emissioni nelle navi, ancora essenziali nella consegna delle auto in tutto il mondo, mentre Audi ha scelto una fabbrica certificata «carbon neutral» (con un impatto globale pari a zero in termini di emissioni di CO2) per la produzione della sua prima auto a batteria, la e-tron. In ultimo anche il gruppo FCA si è dotata di un impianto certificato «carbon neutral» dal 2017, ed ha scelto  Pernanbuco, in Brasile, mentre nella storica sede di Mirafiori installerà 150 mila metri quadrati di pannelli solari. La speranza resta quella di poter di nuovo aspirare ad un mondo pulito senza intaccare troppo il portafogli.

Ti potrebbe interessare: Renault smette di produrre e vendere auto a benzina in Cina

Looks like you have blocked notifications!
Related posts
BMWNews Auto

BMW ha accidentalmente rivelato la nuova X3 prima del previsto?

News AutoTesla

Tesla: ritardo di 6 mesi per la Gigafactory di Berlino

News AutoSeat

Un nuovo motore per Seat Leon

News AutoPolestar

Polestar lancia la nuova chiave digitale e l'app aggiornata per Polestar 2