News Auto

Magna è il potenziale partner di Apple per iCar

Apple Car

Magna ha contattato Apple per rilevare la produzione del suo iCar, che non ha ancora un appaltatore assegnato. Il produttore di iPhone ha negoziato senza successo con Hyundai e Nissan ed è determinata entro il 2024 a rendere la sua auto elettrica autonoma una realtà. Magna è un fornitore per l’industria automobilistica, ma può anche assumere la piena produzione di veicoli se vengono soddisfatte le giuste condizioni commerciali. In qualità di creatore di componenti, ha rilevato lo sviluppo e la produzione dell’alloggiamento della batteria per l’ Hummer elettrico di GMC.

Finora Apple ha solo tentato di convincere i produttori tradizionali, ma ha riscontrato lo stesso ostacolo più e più volte: a loro non piace la prospettiva di diventare un semplice imprenditore. Questo punto conflittuale sarebbe risolto con Magna, dal momento che non vede un’umiliazione in una collaborazione di questo tipo. “Non vogliamo diventare un marchio automobilistico, quindi possiamo lavorare con tutti “, spiega il nuovo CEO di Magna, Swamy Kotagiri, che è subentrato il 1 ° gennaio.

Attualmente, questa multinazionale canadese impiega 158.000 persone in tutto il mondo. L’anno scorso ha aperto un secondo stabilimento a Zhenjiang, in Cina, dove attualmente produce un SUV elettrico per un marchio del gruppo BAIC. Ha una capacità di 180.000 veicoli all’anno. E Magna gestisce anche uno stabilimento a Graz, in Austria, con una capacità di 200.000 auto all’anno e nomi illustri nel suo portafoglio di clienti come BMW, Mercedes-Benz o Toyota. Attualmente produce la Jaguar I-Pace e assemblerà la Fisker Ocean entro la fine del 2022.

Tutta questa forza produttiva potrebbe essere messa al servizio di Apple, che vuole sfondare nel mercato delle auto elettriche con un volume di 400.000 auto all’anno. Magna sta anche valutando la possibilità di creare un nuovo stabilimento in Nord America.

Comunque sia, questa non è l’unica azienda in orbita attorno ad Apple alla ricerca del contratto iCar . Un’altra azienda che avrebbe mostrato interesse è Foxconn, il fornitore incaricato, tra gli altri, dell’assemblaggio dell’iPhone. Già alla fine del 2020 aveva affermato di voler fornire componenti elettrici al 10% della flotta mondiale nel 2027 e un avvicinamento al marchio Cupertino è almeno un passo logico.

Looks like you have blocked notifications!
Related posts
News AutoVolkswagen

US Securities and Exchange Commission ha aperto un'indagine sulla Volkswagen

News AutoTesla

Perché Tesla sta testando un Ram 1500 TRX?

News AutoToyota

Toyota prevede di espandere la produzione di veicoli elettrici negli Stati Uniti

News AutoRenault

Renault: importante partnership per il gruppo francese