in

Marko: “La sospensione per la prossima gara sarebbe una punizione appropriata per Hamilton”

Secondo Helmut Marko la squalifica di Lewis Hamilton per un Gran Premio sarebbe la punizione adeguata per aver buttato fuori Verstappen

BMW X3 e iX3 2022: dalla Cina arrivano nuove immagini "non ufficiali"
BMW X3 e iX3 2022: dalla Cina arrivano nuove immagini "non ufficiali"

È ormai noto che la Red Bull sta contestando la penalità inflitta a Lewis Hamilton per aver toccato e buttato fuori Max Verstappen al Gran Premio di Silverstone. Marko ha fornito alcune informazioni in più a RTL sul motivo per cui è stata richiesta una revisione della punizione di Hamilton.

“Stiamo portando avanti nuovi fatti/prove che non erano a nostra disposizione al momento della sospensione della gara, o quando tutto è stato risolto, anche perché eravamo concentrati su quello che stava succedendo con Max e come stava.” Questo, secondo Marko, è il punto su cui Mercedes e Red Bull discuteranno giovedì durante la revisione.

“Questi fatti verranno presentati all’incontro di giovedì e speriamo che portino a una rivalutazione della sanzione. Abbiamo le immagini, ma la cosa più importante è che arriveremo con nuove prove, ma devi capire che non posso rivelare i dettagli esatti”. Perché quella domanda gli è stata posta logicamente. La risposta era chiara. “Appropriata sarebbe stata una penalità che gli avrebbe impedito una vittoria. Una sospensione per la prossima gara. Qualcosa del genere”.

Domani la Red Bull racconterà la sua versione della storia e mostrerà perché Hamilton merita una punizione più grande di quella che ha ricevuto attualmente. Dopodiché, è già alle porte il fine settimana in Ungheria, dove Red Bull e Verstappen cercheranno di prendersi una rivincita sportiva.

Ti potrebbe interessare: FIA: l’incidente di Hamilton e Verstappen di nuovo sotto esame

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!