Questo sito fa parte di NotizieOra network

MiniNews Auto

Mini Electric: prodotti già 11 mila esemplari

Undicimila esemplari di Mini Electric sono stati costruiti da quando è iniziata la produzione nello stabilimento di Cowley

Mini Electric

La storia di successo britannica della produzione di Mini si sta estendendo nell’era elettrica, con la società che ha confermato i numeri del suo primo modello alimentato a batteria. Undicimila esemplari di Mini Electric sono stati costruiti da quando è iniziata la produzione nello stabilimento di Cowley nell’Oxfordshire, nel novembre dello scorso anno. Tre mila ordini per l’auto sono stati effettuati solo nel Regno Unito dal suo lancio. Ciò significa che il Regno Unito è il secondo mercato più grande per i mini elettrificati, con il 19% di tutte le vendite ibride plug-in di Electric e Countryman SE . La compagnia prevede che un terzo dei Mini a tre porte prodotti sarà elettrico entro il 2021.

Undicimila esemplari di Mini Electric sono stati costruiti da quando è iniziata la produzione nello stabilimento di Cowley

Sebbene la cifra di produzione di Mini Electric sia in qualche modo lontana dal numero di Nissan Leaf di solito costruite ogni anno a Sunderland (21.000 nel 2018), è una cifra forte per un nuovo prodotto lanciato prima di una pandemia globale che ha causato la chiusura delle fabbriche e un calo della domanda di nuovi macchine.

L’annuncio positivo arriva nello stesso momento in cui la Society of Manufacturer and Motor Traders annuncia un drammatico crollo della produzione automobilistica nel Regno Unito per la prima metà del 2020 . La produzione è scesa del 42,8% su base annua al livello più basso da quando il razionamento postbellico è stato revocato nel 1954.

Ti potrebbe interessare: Nuova MINI Countryman: ecco le novità