Mini Electric
Mini Electric
in ,

Mini sarà un marchio completamente elettrico entro il 2030

Secondo quanto riportato dai media tedeschi, il marchio del gruppo BMW Mini venderà solo auto puramente elettriche dal 2030 in poi. L’ultimo modello Mini con motore a combustione arriverà sul mercato nel 2025. Il boss del marchio Bernd Körber lo aveva già detto nell’autunno 2020 , ma ora la rivista tedesca Der Spiegel ha riferito che la decisione è ufficiale e sarà annunciata a breve alla presentazione del bilancio dal capo del gruppo Oliver Zipse.

Nel luglio 2019, Peter Schwarzenbauer, che all’epoca era responsabile di Mini nel consiglio di amministrazione della BMW, aveva suggerito in un’intervista che Mini sarebbe potuta diventare un marchio completamente elettrico entro il 2030, un obiettivo che il capo del marchio Körber ha ripetuto lo scorso autunno. Schwarzenbauer, che da allora ha lasciato il consiglio, ha spiegato all’epoca: “Per Mini, il Countryman come ibrido plug-in è stato il primo passo: funziona molto meglio di quanto originariamente pianificato e mostra che l’elettrificazione è la strada giusta per Mini”.

Ora il marchio BMW sta apparentemente prendendo provvedimenti concreti per eliminare gradualmente il motore a combustione. L’ultimo modello Mini con motore a combustione interna sarà lanciato sul mercato nel 2025. Nel 2027, la metà delle vendite Mini sarà realizzata con modelli elettrici, prima che Mini diventi un marchio di auto elettriche pure nel 2030.

Finora, Mini ha offerto la Countryman solo come ibrido plug-in e la Cooper SE costruita a Oxford come modello completamente elettrico. Come annunciato da BMW a novembre, il successore della Mini Countryman sarà prodotto a Lipsia dal 2023 ed avrà anche una variante puramente elettrica. Una Mini completamente elettrica è prevista anche dalla joint venture tra BMW e Great Wall in Cina.

Per quanto riguarda la stessa BMW punta a costruire “un quarto di milione di auto elettriche in più rispetto a quanto originariamente previsto” tra il 2021 e il 2023. La casa automobilistica vuole più del doppio della quota di veicoli elettrificati nelle vendite, da da circa l’8% nel 2020 a circa il 20% nel 2023, secondo il CEO Oliver Zipse nel dicembre dello scorso anno. Entro il 2030, più di sette milioni di veicoli elettrificati del BMW Group saranno sulle strade e circa due terzi di questi avranno una guida completamente elettrica, resa possibile con la piattaforma di auto puramente elettriche BMW annunciata alla fine dello scorso anno. Secondo il rapporto di Spiegel, tuttavia, Zipse dovrebbe anche fissare obiettivi più elevati per l’elettrificazione dell’intera gamma di modelli BMW alla presentazione del bilancio.

Looks like you have blocked notifications!