in

MotoGP: Cal Crutchlow sostituisce Morbidelli alla Petronas Yamaha

Cal Crutchlow in Petronas Yamaha in sostituzione dell’infortunato Franco Morbidelli nei prossimi tre round

BMW X3 e iX3 2022: dalla Cina arrivano nuove immagini "non ufficiali"
BMW X3 e iX3 2022: dalla Cina arrivano nuove immagini "non ufficiali"

Petronas Yamaha ha confermato ufficialmente che Cal Crutchlow entrerà a far parte del team in sostituzione dell’infortunato Franco Morbidelli nei prossimi tre round; due in Austria e poi il Gran Premio di Gran Bretagna di casa. L’inglese, 35 anni, si è ritirato da pilota a tempo pieno della MotoGP alla fine della scorsa stagione, dopo aver vinto tre gare con la Honda ed è stato prontamente preso dalla Yamaha come collaudatore ufficiale.

Crutchlow ha fatto il suo ritorno alla M1, una macchina con cui ha corso all’inizio della sua carriera nei Gran Premi con la Tech3 dal 2011 al 2013, durante i test pre-stagionali in Qatar. Da allora le restrizioni per il Covid hanno ostacolato alcuni dei suoi programmi di test pianificati e quando Morbidelli si è infortunato al ginocchio in un incidente di allenamento pochi giorni prima di Assen, Crutchlow ha ritenuto che fosse troppo breve per intervenire.

La Yamaha ha poi ingaggiato il pilota del WorldSBK Garrett Gerloff, ma l’americano non può correre in Austria 1 a causa dei suoi impegni in Superbike. Nel frattempo, Crutchlow ha un buco nei suoi piani di test della MotoGP da aprile a metà ottobre (per non parlare della perdita del capo tecnico dei collaudi Silvano Galbusera, chiamato a metà stagione per lavorare con  Maverick Vinales ).

Crutchlow non sarà l’unico grande nome a tornare in griglia in Austria con l’ex collega Honda Dani Pedrosa, ora collaudatore KTM, che fa il suo ritorno come wild-card. “È fantastico tornare a correre con la Yamaha quest’anno come collaudatore ufficiale ed essere in grado di intervenire quando necessario è un bene per tutte le parti”, ha detto Crutchlow, 19 volte sul podio della MotoGP.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!