Questo sito fa parte di NotizieOra network

MotoGPMotorsport

MotoGP congela ogni sviluppo fino alla fine della stagione 2021

La Commissione della MotoGP ha delineato importanti cambiamenti tecnici per il 2020 e il 2021 con il congelamento di ogni sviluppo

MotoGP

La Commissione della MotoGP ha delineato importanti cambiamenti tecnici per il 2020 e il 2021 , nel quadro dell’azione incentrata sul risparmio sui costi attuato da Dorna di fronte alla crisi derivante dalla pandemia di COVID-19. A questo proposito, la principale misura approvata dall’agenzia è stata il congelamento tecnico della categoria regina fino alla fine della stagione del 2021 , promuovendo così l’equità e l’uguaglianza all’interno del campionato. La riduzione dei costi derivante da questa azione consentirà a marchi e squadre private di combattere le conseguenze economiche dell’arresto forzato in campionato.

MotoGP: la Dorna ha deciso congelamento tecnico della categoria regina fino alla fine della campagna del 2021

La misura di punta nell’ambito delle modifiche al regolamento tecnico MotoGP per il 2020 e il 2021 promuove il congelamento del motore e le specifiche del pacchetto aerodinamico fino al primo evento della stagione 2021. Successivamente, si applicherà il consueto regolamento di categoria. In questo modo, nel 2020 non ci saranno aggiornamenti sui telai, sia per i marchi che hanno concessioni sia per quelli che non lo fanno. Da parte sua, nel 2021 i produttori senza concessioni useranno il motore 2020 , mentre le imprese con concessioni avranno la loro solita libertà. Tutti i marchi saranno in grado di omologare una seconda configurazione aerodinamica il prossimo anno.

Questa congiunzione delle regole tecniche di entrambe le stagioni implica che i due kit aerodinamici che i marchi per pilota possono utilizzare saranno sempre omologati all’inizio della stagione 2020 in Qatar e un ulteriore aggiornamento. Per quanto riguarda i motori, le aziende con concessioni saranno in grado di far evolvere i propri motori nel 2021 una volta che il congelamento generale di quest’anno sarà finalizzato nei termini consueti. Al di là di queste misure, Dorna non esclude l’applicazione di nuove modifiche a livello sportivo e di formato per cercare di far avanzare la campagna 2020 all’interno del quadro generale causato dalla crisi COVID-19.

Ti potrebbe interessare: Dovizioso: la nuova gomma posteriore della MotoGP una sfida per la Ducati

Related posts
MotoGPMotorsport

Fabio Quartararo non ha rivali e vince il GP andaluso della MotoGP

MotoGPMotorsport

Pol Espargarò: "La KTM è più lenta della Ducati solo nei rettilinei

MotoGPMotorsport

La MotoGP non gareggerà negli Stati Uniti nel 2020 per il coronavirus

MotoGPMotorsport

Andrea Dovizioso si frattura la clavicola e verrà operato immediatamente