Lando Norris
Lando Norris
in ,

Norris su chiusure di fabbrica: “La FIA ha fatto del suo meglio”

Lando Norris ritiene che la FIA abbia preso la decisione giusta per gestire la crisi del coronavirus nelle fabbriche. Il britannico sostiene che è una buona cosa che nessuna squadra possa sviluppare la propria auto in questo momento, dal momento che le squadre leader con più soldi non hanno alcun vantaggio.

Norris afferma che lui e McLaren hanno sostenuto la chiusura temporanea delle fabbriche, che mira a prevenire la diffusione del coronavirus. Il giovane pilota pensa che tutti i team siano in condizioni uguali per quanto riguarda lo sviluppo delle loro auto. Le squadre con più soldi non possono trarre vantaggio dal loro potere economico per prevalere in questo senso.

Lando Norris ritiene che la FIA abbia preso la decisione giusta per gestire la crisi del coronavirus

“Nessuno a questo punto può sviluppare o fare qualcosa per rendere le macchine più veloci. L’unica cosa che puoi fare è rimanere a casa e pensarci. Quindi penso che tutto ciò che la FIA ha fatto sia stata la cosa migliore per tutti. ” , Norris ha dichiarato per il portale americano Motorsport.com.

” Che si tratti delle migliori squadre o delle squadre più lente , penso che questo sia tutto a parità di condizioni in questo momento. Non c’è davvero alcun vantaggio per le migliori squadre, né per quelle che hanno più soldi di altre. McLaren e io siamo contenti delle decisioni che sono state prese “.

D’altra parte, Norris ha messo in evidenza il lato positivo delle gare virtuali, che consentono a un pilota di mantenere la propria mente nel mondo della Formula 1. Ciò spiega che ci sono molte differenze tra la guida nella vita reale e il simulatore.

“Si tratta di mantenere la tua mente dentro ciò che è la Formula 1, poiché quando fai gare di simulazione, hai ancora una buona sensazione di come controlli l’auto e le cose. Cioè, la differenza è il feedback, dato che Le auto di Formula 1 sono diverse da quelle del simulatore “, ha commentato. Infine, Lando sostiene che sta imparando a lavorare in telemetria a distanza. Inoltre, aggiunge che in caso di dubbi ha a portata di mano il telefono della squadra per chiamare e risolvere qualsiasi tipo di incertezza.

“Lo studio remoto della telemetria è abbastanza facile da fare, ho un disco rigido con ciò di cui ho bisogno in ogni video dell’anno scorso. Ho anche test e dati pre-stagionali. Quindi, se mai dovessi guardare qualcosa, ne parleremo al telefono e abbiamo discusso di varie cose, i riferimenti sono di solito i dati che usiamo quando siamo a bordo “, ha detto Norris alla fine.

Ti potrebbe interessare: Formula 1: Ricciardo non esclude il ritorno alla Red Bull

Looks like you have blocked notifications!