in ,

Nuova Audi A3 Sedan: ecco la seconda generazione

Nuova Audi A3 Sedan
Nuova Audi A 3 Sedan

La seconda generazione di Audi A3 Sedan è stata svelata. Il modello compatto a quattro porte è collegato digitalmente e completamente, dall’infotainment ai sistemi di assistenza. Sotto l’elegante carrozzeria, le nuove trasmissioni e la raffinata messa a punto delle sospensioni assicurano un’esperienza di guida tanto efficiente quanto dinamica. La Berlina A3 sarà presente nei numerosi concessionari europei a partire dall’estate 2020.

La seconda generazione di Audi A3 Sedan è stata finalmente svelata: ecco le prime immagini

La nuova Audi A3 sedan si presenta in un look sportivo ed elegante. Rispetto al suo predecessore, ora è di 4 centimetri più lunga raggiungendo i 4,50 metri, mentre il suo passo rimane invariato. La sua larghezza è aumentata di 2 centimetri a 1,82 metri e ora è 1 centimetro più alta a 1,43 metri. Ciò ha comportato un aumento dello spazio per la testa di ben 2 centimetri nella parte anteriore grazie alla posizione più bassa del sedile del conducente e un po’ più di spazio per il gomito. Con 425 litri, la capacità del bagaglio è esattamente la stessa del modello precedente.

La parte anteriore della nuova Audi A3 Sedan è dominata da un grande telaio singolo con griglia a nido d’ape che è fiancheggiata da inediti fari. All’esterno, formano angoli trapezoidali che sono disegnati verso il basso. Nel modello di punta con tecnologia Matrix LED sono alloggiate le nuove luci di marcia diurna digitali. Sono costituiti da un array di pixel composto da 15 segmenti LED che possono essere azionati singolarmente e conferiscono alle varie versioni di Audi A3 una firma specifica.

Con A3 Sportback, la linea del corpo che corre sopra il davanzale sale verso le luci posteriori prima del passaruota posteriore, accentuando così la parte posteriore corta. La linea del corpo sulla Berlina, al contrario, si estende fino al paraurti posteriore. Ciò enfatizza la sua lunghezza essendo 15 centimetri più lunga della Sportback e conferisce al fianco un aspetto elegante. La superficie concava sotto l’ampia spalla del corpo accentua ulteriormente la parte anteriore. Questo crea un intenso gioco di luci e ombre. La linea del tetto degrada in modo dinamico dal montante centrale – proprio come su una coupé – e termina in uno straordinario spoiler sul portellone. Opzionalmente disponibile in carbonio, questo fornisce un accento visivo e, così facendo, enfatizza il potente aspetto della nuova Audi A3 Sedan.

L’aerodinamica beneficia dell’estremità posteriore superiore rispetto al predecessore e di un grande diffusore. Di conseguenza, la nuova Audi A3 sedan con 2.0 TDI 110 kW (150 CV) raggiunge un valore Cd di 0,25 ed è quindi migliore di 0,04 Cd punti rispetto alla prima generazione. Anche l’ingresso dell’aria di raffreddamento controllabile con due moduli di feritoie azionati elettricamente dietro il Singleframe contribuisce a questo. Regolano il flusso d’aria in modo intelligente e in base alla situazione. Inoltre, il sottoscocca rivestito di pannelli, gli specchietti retrovisori esterni con aerodinamica migliorata e il raffreddamento attivo del freno riducono la resistenza dell’aria e rendono un veicolo aerodinamico.

Ti potrebbe interessare: Audi e Renault riprendono la produzione di auto in Europa

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!