Pirelli run flat
Pirelli run flat
in

Pirelli Run Flat: 20 anni di innovazione continua

Il vantaggio principale della tecnologia Pirelli run flat – introdotta negli pneumatici stradali Pirelli nel 2001 grazie agli insegnamenti tratti dai rally – è di consentire ai piloti di continuare anche con una foratura, piuttosto che rimanere bloccati sul ciglio della strada. Il rally è il luogo in cui questa tecnologia è stata provata e testata per la prima volta, con pneumatici caratterizzati da una struttura rinforzata che significava che le auto potevano continuare a guidare dopo una foratura, che altrimenti sarebbe costata diversi minuti nel calore di un’intensa competizione su un’ampia varietà di strade.

La continua ricerca e sviluppo di nuovi materiali e processi ha aiutato Pirelli a migliorare negli ultimi anni il comfort di guida delle vetture equipaggiate con pneumatici Run Flat. Grazie alla nuova tecnologia nella struttura del pneumatico e ai progressi nei materiali utilizzati, c’è un maggiore comfort per i conducenti e una migliore resistenza al rotolamento, con un minor consumo di carburante e minori emissioni nocive di conseguenza.

Il modo in cui questi pneumatici assorbono i dossi della strada è stato perfezionato nel tempo, al punto che ora offrono gli stessi livelli di comfort degli pneumatici standard, ma con il vantaggio fondamentale di poter guidare fino al gommista più vicino: anche senza pressione d’aria. Le particolari caratteristiche delle sospensioni dei veicoli che indicano pneumatici Run Flat nei loro manuali, dovrebbero invitare il guidatore ad utilizzare sempre pneumatici con questa tecnologia,

Le ruote di scorta per lo più non sono presenti nelle auto elettriche, al fine di liberare più spazio per le batterie. Ecco perché diversi produttori scelgono soluzioni di mobilità estesa come Run Flat o Self-Sealing per ridurre al minimo i disagi in caso di foratura. Gli pneumatici Run Flat su misura consentono agli automobilisti di continuare a guidare in sicurezza, anche in caso di foratura, anche sui veicoli elettrici. La tecnologia Run Flat giocherà anche un ruolo importante nei futuri sistemi di guida autonoma, aiutando il veicolo a rimanere sotto controllo anche in una situazione di emergenza.

Negli ultimi 20 anni, gli ingegneri Pirelli hanno sviluppato più di 1.000 diversi tipi di pneumatici con tecnologia run flat, che consente ai guidatori di continuare a guidare per 80 chilometri a una velocità massima di 80 km / h per poter eventualmente cambiare il pneumatico in completa sicurezza. È una soluzione adottata da molte case automobilistiche diverse, che hanno richiesto pneumatici run flat come equipaggiamento originale sulle loro nuove auto – come Audi, BMW, Mercedes-Benz e Alfa Romeo.

In questi due decenni, Pirelli ha prodotto più di 70 milioni di pneumatici run flat, inclusi pneumatici estivi, invernali e all season, alcuni dei quali sono stati montati sulle vetture più potenti e prestigiose degli ultimi tempi, compresa l’intera gamma BMW e Mini. , una parte sostanziale della gamma Mercedes, Alfa Romeo Giulia, Audi Q5 e Q7.

Ci sono più di una dozzina di case automobilistiche premium e di prestigio che ancora oggi utilizzano pneumatici Pirelli con tecnologia run flat, tra cui Audi, Alfa Romeo, BMW, Jeep, Mercedes-Benz e Rolls-Royce. Questa tecnologia è disponibile su più di 50 modelli di pneumatici Pirelli omologati per l’utilizzo da parte delle case automobilistiche. Tutti questi pneumatici portano i contrassegni “run flat” sui fianchi, insieme ai contrassegni che indicano la singola casa automobilistica a cui sono destinati.

Su alcuni pneumatici, questa tecnologia è combinata con Pirelli Elect e la tecnologia di cancellazione del rumore PNCS. Il primo è dedicato ai veicoli elettrici e si concentra su una bassa resistenza al rotolamento, ridotta rumorosità degli pneumatici, aderenza immediata e una struttura in grado di supportare il peso di un veicolo alimentato a batteria. PNCS è invece focalizzato sulla riduzione del rumore percepito dei pneumatici all’interno della cabina, grazie all’utilizzo di speciale materiale fonoassorbente all’interno del pneumatico.

È disponibile anche un’altra tecnologia per proteggersi dalle forature: Pirelli Seal Inside. In caso di foratura fino a quattro millimetri, una sostanza specifica all’interno del pneumatico forma un sigillo che si avvolge attorno al corpo estraneo non appena penetra nel pneumatico, impedendo la fuoriuscita dell’aria e la perdita di pressione del pneumatico.

Looks like you have blocked notifications!