News AutoVolkswagen

Porsche, Audi e Volkswagen utilizzano l’Intelligenza Artificiale per una nobile causa

Porsche, Audi e Volkswagen

Radar intelligente della sostenibilità per la catena di fornitura: i marchi Porsche, Audi e Volkswagen utilizzano l’Intelligenza Artificiale (AI) per identificare i rischi per la sostenibilità come l’inquinamento ambientale, le violazioni dei diritti umani e la corruzione in una fase iniziale, non solo tra i partner commerciali diretti ma anche a i livelli inferiori della loro catena di approvvigionamento.

La base di questo sistema di monitoraggio è un algoritmo intelligente sviluppato dalla start-up austriaca Prewave. La tecnologia è in grado di identificare e analizzare le notizie relative ai fornitori dai media e dai social network disponibili al pubblico in più di 50 lingue e oltre 150 paesi. Se c’è qualche indicazione di un rischio per la sostenibilità nella catena di fornitura, i marchi vengono informati. L’approvvigionamento esamina quindi i fatti della situazione e considera l’avvio di contromisure. In questo modo, l’AI fornisce un sistema di allarme preventivo proattivo per le violazioni dei requisiti di sostenibilità del Gruppo Volkswagen. Pertanto, integra i tradizionali canali di reclamo reattivo come le cassette postali e i difensori civici. Dall’inizio del progetto pilota nell’ottobre 2020, i marchi hanno analizzato più di 5.000 parole chiave e stanno tenendo d’occhio oltre 4.000 fornitori.

“Prewave ci consente di gestire i rischi in modo mirato, anche nelle catene di approvvigionamento di livello inferiore. Per noi si tratta di trasparenza. L’intelligenza artificiale semplifica la complessa analisi dei dati, permettendoci di rivolgerci direttamente ai partner e richiedere miglioramenti nella sostenibilità. L’obiettivo è raggiungere questo obiettivo in collaborazione con i fornitori. In caso di escalation, tuttavia, anche la cessazione dei rapporti d’affari è certamente un’opzione “, afferma Markus Wagner, responsabile della strategia di approvvigionamento e sostenibilità di Porsche AG.

“Il vantaggio chiave dell’IA è la velocità con cui può riconoscere le notizie rilevanti online e trasmetterle in forma aggregata. Questo ci consente di conoscere i rischi per la sostenibilità molto prima, in modo da poter rispondere più rapidamente “, afferma Marco Philippi, responsabile della strategia di approvvigionamento di Audi. “L’intelligenza artificiale è un esempio ideale di come la digitalizzazione possa contribuire a una maggiore trasparenza nella catena di approvvigionamento.”

Ullrich Gereke, Head of Procurement Strategy per il Gruppo Volkswagen, aggiunge: “Stiamo assumendo la nostra responsabilità di garantire una catena di fornitura sostenibile ed equa – abbiamo stabilito criteri di sostenibilità per i nostri fornitori su base contrattuale già nel 2014. Dal 2019, abbiamo hanno verificato la conformità ai nostri standard come parte del processo di aggiudicazione. Grazie alla collaborazione con Prewave, ora abbiamo un altro strumento per scoprire e indagare su potenziali violazioni, contribuendo così a migliorare le condizioni sociali e ambientali nei siti di produzione dei nostri fornitori “.

Ti potrebbe interessare: Volkswagen ID. Buzz avrà la guida autonoma di livello 4

Looks like you have blocked notifications!
Related posts
News AutoVolkswagen

US Securities and Exchange Commission ha aperto un'indagine sulla Volkswagen

News AutoTesla

Perché Tesla sta testando un Ram 1500 TRX?

News AutoToyota

Toyota prevede di espandere la produzione di veicoli elettrici negli Stati Uniti

News AutoRenault

Renault: importante partnership per il gruppo francese