in ,

Ricciardo: la F1 dovrebbe consultare i piloti sulla revisione del calendario 2020

BMW X3 e iX3 2022: dalla Cina arrivano nuove immagini "non ufficiali"
BMW X3 e iX3 2022: dalla Cina arrivano nuove immagini "non ufficiali"

Daniel Ricciardo ritiene che la Formula 1 e la FIA dovrebbero sondare i piloti su come lo sport prevede di ricostruire il calendario e il programma 2020 nei prossimi mesi. Ieri, il Gran Premio del Canada è diventato la nona gara ad essere annullata in seguito alla crisi globale del coronavirus che ha portato la F1 a un punto morto. Data l’attuale mancanza di chiarezza su quando la pandemia COVID-19 si placherà e consentirà al mondo di tornare a una parvenza di normalità, elaborare un programma rimane un compito impossibile. Tuttavia, la pianificazione è in corso, con diverse opzioni rimuginate dalla F1 in termini di conservazione di un numero minimo di gare che costituirebbero una stagione 2020 valida.

Daniel Ricciardo ritiene che la Formula 1 e la FIA dovrebbero sondare i piloti sul nuovo calendario

Ma un tale schema porterebbe inevitabilmente a più gare doppie o triple e ad un programma compresso che richiederebbe anche weekend di gara abbreviati e un ordine di gara geografico logico secondo Ricciardo. “Penso che avrebbero bisogno di accorciare il fine settimana se facessimo una gara ogni settimana”, ha detto il pilota Renault all’emittente francese Canal +. “Penso che dovrebbe essere un weekend di due giorni e non di tre. “Dobbiamo farlo in un modo logico che ha senso, con ad esempio una fase europea e poi una fase nell’est del mondo e una fase ad ovest. Questo potrebbe avere senso e sicuramente penso che quando andremo avanti tutti vorremmo correre.”

All’australiano è stato chiesto se i piloti dovevano essere consultati sui piani della FIA e della F1 per ricostruire un programma compresso nel 2020 con i promotori della gara. “Sì, penso di sì”, ha detto. “Abbiamo l’associazione dei piloti di cui facciamo tutti parte in modo da poter comunicare. Possono raggiungerci attraverso questo e viceversa possiamo tutti rapidamente raccogliere opinioni e trovare soluzioni. Se presentano l’opzione di un fine settimana di due giorni, questo potrebbe funzionare al contrario di tre. Penso che noi piloti probabilmente saremmo d’accordo sul fatto che è una buona cosa se ciò possa portare a disputare più gare”.

Ti potrebbe interessare: Brown: Il coronavirus sta finalmente svegliando tutti in Formula 1

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!