in ,

Ricciardo prevede il “caos” al ritorno della Formula 1

BMW X3 e iX3 2022: dalla Cina arrivano nuove immagini "non ufficiali"
BMW X3 e iX3 2022: dalla Cina arrivano nuove immagini "non ufficiali"

Il pilota della Renault Daniel Ricciardo si aspetta che la prima gara della stagione 2020 sarà molto caotica quando la Formula 1 potrà finalmente tornare a correre. La stagione 2020 è attualmente in sospeso e non ci sono state azioni in pista dai test pre-stagionali di febbraio. Luglio dovrebbe essere il mese di inizio del campionato di Formula 1 e Ricciardo crede che ci sarà un “caos” a causa della mancanza di esperienze in pista per i piloti. Parlando su BBC Radio 5 Live , ha detto: “Sarà un caos , si spera in modo controllato.”

Daniel Ricciardo si aspetta che la prima gara di Formula 1 della stagione 2020 sarà molto caotica

“In realtà non mi riferisco alle auto. Ma ci sarà tanta ruggine, una combinazione di emozione, eccitazione ed entusiasmo. Il round di apertura della stagione si svolgerà in Austria dal 3-5 luglio se tutto andrà secondo i piani, e Ricciardo afferma che tutti saranno pronti per iniziare. “Tutti saranno pronti a partire”, ha confermato. “Avrai alcuni ragazzi che si esibiranno con molta adrenalina e altri che potrebbero non farlo. Quindi otterrai dei sorpassi audaci, alcuni calcolati male. Vedrai un po’ di tutto, ne sono sicuro. ”

Ricciardo ritiene di trovarsi in una situazione migliore rispetto ad alcuni dei piloti meno esperti. Alla domanda se il suo corpo avrebbe dovuto abituarsi di nuovo alla guida di un’auto da F1, ha detto: “Se questo fosse il mio primo anno o due in F1, se non fossi ancora completamente adattato ad esso, la mia risposta sarebbe sì. “I principianti, i ragazzi al primo e al secondo anno in Formula 1, soffriranno maggiormente. Sono abbastanza fortunato in tutta questa situazione. In generale, l’Australia è stata abbastanza brava in tutto questo e essere in grado di essere a casa e fuori nella mia fattoria è stato bello, avere così tanto spazio e un po’ di libertà rispetto ad essere chiuso in un piccolo appartamento o qualcosa del genere.”

“Sono sicuramente un ragazzo attivo. Avrei avuto maggiori difficoltà in altri posti. È stato davvero bello passare un po’ di tempo qui. Non l’ho più fatto da quando ho lasciato l’Australia nel 2007, quindi è davvero raro per me. “Abbiamo lo spazio qui fuori nella fattoria e possiamo impostare un vero programma di allenamento, cosa che non avevo mai veramente fatto.”

Ti potrebbe interessare: Ricciardo: la F1 dovrebbe consultare i piloti sulla revisione del calendario 2020

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!