in

Rivian vuole realizzare la propria produzione di batterie

Rivian Automotive nelle scorse ore ha dichiarato che vuole produrre le proprie celle della batteria in futuro

Rivian
Rivian

Rivian Automotive vuole produrre le proprie celle della batteria in futuro. Tuttavia, secondo Rivian, non vuole fare a meno delle celle acquistate. Questo è indicato nella domanda della società per l’IPO pianificata. Creando le proprie capacità per la produzione di celle batteria, Rivian vuole “integrare l’approvvigionamento esterno di celle e garantire la continuità della fornitura”.

Apparentemente il lavoro preliminare è già in corso: “Data l’importanza fondamentale e l’impatto del sistema di batterie sull’autonomia, le prestazioni e il prezzo del veicolo, abbiamo costruito capacità interne lungo l’intera catena del valore”, ha scritto la società. “Nel tempo, intendiamo espandere le nostre capacità relative allo sviluppo di celle proprietarie e alla produzione interna di celle e ci aspettiamo che queste funzioni crescano sostanzialmente nei prossimi anni”.

Usando la frase “nei prossimi anni”, l’azienda evita di fare dichiarazioni concrete e Rivian non fornisce ancora dettagli su una possibile scala della produzione interna di celle o sulla quota di celle acquistate. Ciò potrebbe anche essere dovuto alla prospettiva ancora poco chiara: la produzione in serie del primo modello, il pickup elettrico R1T, è in corso dalla fine di settembre e le consegne sono previste per ottobre. Il secondo modello, il SUV R1S, sarà presto seguito da modelli più piccoli per soddisfare la domanda in Europa e in Asia.

Avere una propria produzione di batterie si adatterebbe all’attuale strategia di integrazione verticale: Rivian sta già cercando di sviluppare e, nel caso dell’hardware, produrre internamente il maggior numero possibile di componenti, come i sistemi di azionamento elettrico, inverter, potenza elettronica e software. Sono inoltre previste proprie reti di ricarica nello stile dei Supercharger di Tesla, nonché vendite dirette.

Ad aprile, il produttore di auto elettriche ha scelto Samsung SDI per fornire le celle della batteria per i suoi primi due modelli. Non è noto se la produzione interna verrà effettuata in partnership con Samsung SDI o in modo completamente indipendente. In estate, si vociferava che Rivian stesse progettando un secondo stabilimento negli Stati Uniti con il nome di “Progetto Tera”, che non avrebbe prodotto solo veicoli ma anche celle per batterie. Secondo le informazioni dell’epoca, la capacità doveva essere gradualmente ampliata fino a 50 GWh.

Ma anche il partner di batterie Samsung SDI non è inattivo: ad agosto, Reuters ha riferito, citando il senatore dello stato dell’Illinois Dick Durbin, che il produttore di batterie sudcoreano stava considerando di costruire una fabbrica di celle nello stato americano. La città di Normal è stata specificatamente menzionata come luogo. Questo non sorprende, poiché Normal è anche la sede della prima fabbrica di veicoli di Rivian.

Ti potrebbe interessare: Rivian: enormi perdite finanziarie e 48.000 preordini

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!