Questo sito fa parte di NotizieOra network

MotoGPMotorsport

Rossi indica le sue migliori vittorie in MotoGP

Valentino Rossi ha indicato le tre vittorie in gara che considera migliori e i rivali che lo hanno fatto soffrire maggiormente

Valentino Rossi - Yamaha - MotoGP

Il sette volte campione del mondo di MotoGP Valentino Rossi ha indicato le tre vittorie in gara che considera come le migliori della sua carriera e ha rivelato i rivali che lo hanno fatto soffrire maggiormente. Se la stagione 2020 della MotoGP dovesse iniziare, sarà la sua 21esima nella classe regina e segnerà il suo 24 ° anno di gare, avendo debuttato a tempo pieno nella classe 125cc nel 1996. Rossi detiene il record per il maggior numero di vittorie nella classe regina (500cc / MotoGP) di qualsiasi pilota nella storia con 89, e ha totalizzato un totale di 115 vittorie in tutte le classi – classificandosi secondo nella lista dei vincitori di tutti i tempi, dietro le 122 di Giacomo Agostini.

Valentino Rossi ha indicato le tre vittorie in gara che considera migliori

Nell’ambito della serie “Greatest Race” di BT Sport, Rossi ha rivelato quali delle sue 89 vittorie in MotoGP si distinguono come le migliori. “Nella mia classifica personale delle vittorie della mia carriera, ho tre vittorie che considero migliori”, ha dichiarato il pilota Yamaha ufficiale. “Sono Welkom in Sudafrica nel 2004, che è stata la prima vittoria con la Yamaha, Laguna Seca 2008, la battaglia con Casey Stoner e Barcellona 2009, la battaglia nell’ultima curva con Jorge Lorenzo.

“Questi sono i miei tre successi più belli.” Una delle vittorie più ricordate di Rossi è stata la sua battaglia con l’allora pilota Ducati e il campione del mondo in carica Stoner a Laguna Seca nel ’08 –  caratterizzata dal famoso sorpasso di Rossi sull’australiano, quando è salito sulla ghiaia per completare il sorpasso. Riflettendo su quella gara, Rossi ha aggiunto: “Quella gara è stata una vittoria speciale. È stato molto importante perché in quel momento Stoner era davvero molto forte e Stoner mi aveva battuto nel 2007 e ha vinto il campionato con la Ducati.

“Quando siamo arrivati ​​a Laguna Seca, quel fine settimana è stato cruciale per il resto del campionato perché Stoner era incredibilmente veloce in quella pista con la Ducati. Ho pensato che la chiave fosse cercare di rimanere in vantaggio e impostare il mio ritmo in gara perché a Laguna Seca è molto difficile superare perché la pista è molto stretta. La battaglia è stata furiosa dall’inizio alla fine, ma sono stato in grado di arrivare davanti”.

Stoner ha dimostrato di essere uno dei numerosi rivali che hanno spinto forte Rossi nella sua carriera, così come campioni del calibro di Lorenzo, Max Biaggi e Sete Gibernau. Commentando le sue rivalità, Rossi dice “di sicuro” che i rivali lo hanno aiutato a migliorare come pilota. “Ho avuto grandi, bellissime battaglie con Max Biaggi, Sete Gibernau e successivamente con Jorge Lorenzo, e quando hai una rivalità come questa, è il carburante per aumentare le prestazioni di tutti, per alzare il livello. Perché la lotta inizia e dopo diventa qualcosa di un po’ personale. Quindi, questo significa che può darti di più e farti alzare il livello” ha concluso Valentino Rossi.

Related posts
MotoGPMotorsport

Fabio Quartararo non ha rivali e vince il GP andaluso della MotoGP

MotoGPMotorsport

Pol Espargarò: "La KTM è più lenta della Ducati solo nei rettilinei

MotoGPMotorsport

La MotoGP non gareggerà negli Stati Uniti nel 2020 per il coronavirus

MotoGPMotorsport

Andrea Dovizioso si frattura la clavicola e verrà operato immediatamente