in

Sainz non si crede inferiore a Verstappen: “Ho battuto tutti”

Sainz non si sente inferiore a Verstappen, Leclerc e gli altri piloti che spesso sono elogiati più di lui

Carlos Sainz - Ferrari
Carlos Sainz

Carlos Sainz si è adattato sorprendentemente rapidamente alla Ferrari e rappresenta una buona sfida per Charles Leclerc. Mentre Leclerc, Lando Norris e Max Verstappen sono spesso citati come i grandi talenti, Sainz non compare spesso in quelle liste. Lo spagnolo ha avuto una carriera straordinaria finora. Come parte della squadra Red Bull, ha avuto la sua possibilità in Formula 1 alla Toro Rosso nel 2015, facendo il suo debutto al fianco di Max Verstappen. Tuttavia, dopo più di un anno, Verstappen ha avuto la sua occasione alla Red Bull Racing e Sainz è stato lasciato indietro alla Toro Rosso. Lì ha continuato a comportarsi bene, ma non è stato portato alla Red Bull. 

Un periodo alla Renault non ha fatto molto bene a Sainz, ma andare alla McLaren ha permesso allo spagnolo di prosperare. In un duello con Norris domenica, è stato di gran lunga il miglior pilota, ma forse a volte è ancora sottovalutato. Mentre la classe di Norris, Russell, Verstappen e Leclerc sono spesso elogiate, il nome di Sainz non viene spesso menzionato. Carlos però la vede diversamente.

”Quando firmi un contratto con la Ferrari devi aver fatto qualcosa di buono nella tua carriera. Mi sono sempre sentito apprezzato da tutti i team, dalla Toro Rosso alla Renault alla McLaren, anche dopo che li ho lasciati. Se il pubblico pensa che io sia nell’ombra, mi chiedo perché. Indipendentemente con chi ho guidato finora, che fosse Max, Nico, Lando o Charles, non ho mai sentito di essere più lento di loro o di non poter fare qualcosa che possono fare loro”, ha detto Sainz ad Auto, Motor e Sport .

”Ho battuto tutti e li ho sempre spinti al limite. Lo vedo come un tributo. Max, Lando e Charles sono tra i migliori piloti in campo, anche secondo me. Amo la sfida di correre contro di loro. E mi hanno reso un pilota migliore. Questo mi ha anche dato la sicurezza di poter competere contro chiunque quando sono arrivato alla Ferrari. Se mi integro bene nella squadra e regolo bene la macchina non devo aver paura di nessuno”, conclude lo spagnolo.

Ti potrebbe interessare: Sainz si lamenta delle opportunità perse

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!