Sakuu
Sakuu
in

Sakuu presenta la stampante 3D per batterie allo stato solido

La stampante 3D di Sakuu è progettata per consentire una rapida produzione di massa di batterie allo stato solido

Sakuu Corporation ha annunciato una stampante 3D industriale per produrre batterie per veicoli. Sviluppata con il supporto del fornitore automobilistico giapponese Musashi Seimitsu, la stampante 3D è progettata per consentire una rapida produzione di massa di batterie allo stato solido. Secondo il produttore, precedentemente KeraCel Inc., “l’innovazione rivoluzionaria” è progettata per risolvere “problemi relativi a costi, prestazioni, sostenibilità e autonomia” e promuovere l’adozione di massa della mobilità elettrica.

Si dice che le celle a stato solido prodotte utilizzando la stampante 3D siano la metà delle dimensioni e un terzo più leggere delle tradizionali batterie agli ioni di litio per lo stesso contenuto energetico. Inoltre, verrà utilizzato dal 30 al 50% in meno di materiale per ottenere la stessa produzione di energia, ha affermato Sakuu. Le celle, commercializzate con il marchio KeraCel, sono notevolmente più economiche, più sicure e più sostenibili.

“Le SSB sono una tecnologia del Santo Graal, ma sono molto difficili e costose da realizzare”, afferma Robert Bagheri, fondatore e CEO di Sakuu. “Sfruttando la flessibilità e le capacità di miglioramento dell’efficienza del nostro processo AM unico e scalabile, stiamo consentendo ai produttori di batterie e alle aziende di veicoli elettrici di superare questi punti deboli fondamentali”.

Sebbene il processo di stampa 3D sviluppato da Sakuu sia adatto in linea di principio ad altri settori, la società vede la più grande leva nella produzione di batterie. Secondo l’azienda, verranno combinati vari processi di produzione additiva. Ad esempio, “materiali completamente diversi” possono essere spruzzati sul letto di polvere in un unico strato. Oltre alla ceramica e ai metalli, il processo utilizza anche un materiale di supporto sviluppato da Sakuu chiamato PoraLyte. Questo materiale di supporto consente la stampa 3D “semplice e veloce” di componenti con cavità senza strati ceramici fragili.

Sakuu inizialmente punta la sua offerta su veicoli elettrici a due, tre e più piccoli a quattro ruote, poiché richiedono un fattore di forma ridotto e un peso ridotto. La produzione può essere trasferita ad altri tipi e dimensioni di batterie “facilmente se necessario”, afferma l’azienda. La piattaforma Alpha per la prima offerta hardware di Sakuu dovrebbe essere disponibile nel quarto trimestre del 2021.

Ti potrebbe interessare: BMW avrà 13 auto elettriche nel 2025

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *