GM
Mary Barra e Sergio Marchionne Ceo di General Motors e Fiat Chrysler da Trump
in

Sergio Marchionne citato quest’oggi da Donald Trump

Donald Trump neo inquilino della casa bianca ha citato il numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Sergio Marchionne parlando dell’intenzione di accrescere il numero dei posti di lavoro nel settore industriale americano. Il nuovo Presidente ha detto di aver incontrato Sergio Marchionne venuto personalmente negli Stati Uniti per parlare con lui. Fiat Chrysler nei prossimi anni investirà oltre un miliardo di dollari per la ristrutturazione di due stabilimenti in cui in futuro verranno realizzati 3 nuovi modelli Jeep: Grand Wagoneer, Wagoneer e un pick up su base Wrangler. Inoltre sempre negli Stati Uniti verrò prodotto anche un nuovo Pick Up di Ram Truck originariamente previsto in Messico. 

Sergio Marchionne sembra dunque aver fatto buon viso a cattivo gioco e aver abbracciato quelle che sono le idee di politica economica del nuovo Presidente degli Stati Uniti nel grande e importante paese americano. Vedremo dunque questa situazione cosa comporterà per Fiat Chrysler. Donald Trump ha promesso una riduzione delle tasse e regole più semplici per chi investe in Usa di questo potrebbero beneficiarne tutte le maggiori case automobilistiche americane. Non a caso da quando Trump è stato eletto, il titolo di Fiat Chrysler è schizzato in borsa a livelli mai raggiunti sino a questo momento.

Leggi anche: Ford: il CEO dice a Trump che 1 milione di posti è a rischio a causa delle leggi attuali

Sergio Marchionne
Sergio Marchionne: amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles citato quest’oggi da Donald Trump

Leggi anche: Fiat Chrysler: Sergio Marchionne può ritenersi soddisfatto dall’incontro con Trump

Nel frattempo dall’Italia arrivano segnali totalmente opposti per il gruppo italo americano di Sergio Marchionne. Nello Stabilimento Fiat Chrysler di Melfi si moltiplica la cassa integrazione per oltre 6 mila dipendenti in tre diversi periodi di febbraio e marzo. Qualcuno inizia a temere che il numero uno di FCA pensi sempre più agli USA e sempre meno all’Italia.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!
Looks like you have blocked notifications!