Skoda
Skoda
in ,

Skoda ha prodotto più di 750.000 veicoli nei suoi stabilimenti cechi nel 2020

Gli effetti della pandemia COVID-19 si riflettono anche nei dati di produzione di Skoda nei suoi stabilimenti cechi. Nonostante i 39 giorni di arresto della produzione, più di 750.000 veicoli sono usciti dalle linee di produzione negli stabilimenti di Mladá Boleslav e Kvasiny. La ŠKODA OCTAVIA è stata la prima con 187.000 unità prodotte. Alla fine di novembre è iniziata la produzione in serie dello ŠKODA ENYAQ iV elettrico a batteria sulla linea di assemblaggio altamente innovativa di Mladá Boleslav, sulla quale ŠKODA produce principalmente OCTAVIA. Inoltre, la casa automobilistica produce motori, assali, carrozzerie, cambi e batterie di trazione ad alta tensione. Lo scorso anno l’azienda ha inoltre avviato numerosi progetti di innovazione per modernizzare i propri processi produttivi.

Il Dr. Michael Oeljeklaus, membro del consiglio di amministrazione di Skoda per la produzione e la logistica, spiega: “A causa della pandemia COVID-19 e della chiusura dell’impianto necessaria per garantire la migliore protezione sanitaria possibile per i nostri dipendenti, stavamo operando in condizioni estremamente difficili l’anno scorso. Tuttavia, siamo riusciti a produrre 753.013 veicoli nei nostri siti di produzione cechi, il risultato di uno straordinario lavoro di squadra. Inoltre, la produzione dello ŠKODA ENYAQ iV è stata avviata nei tempi previsti nel nostro stabilimento principale di Mladá Boleslav. Su questa linea di assemblaggio, produciamo fianco a fianco veicoli basati sul toolkit di elettrificazione modulare (MEB) e sul kit di strumenti trasversali modulari (MQB). Questo è l’unico concetto del suo genere in tutto il Gruppo Volkswagen “.

Lo stabilimento di Kvasiny ha prodotto circa 270.000 unità. Oltre alla ŠKODA SUPERB e alla SUPERB iV con trazione ibrida plug-in, qui sono stati costruiti anche i modelli KODIAQ e KAROQ SUV e la SEAT ATECA. L’azienda ha accelerato l’ammodernamento dell’impianto in questa sede lo scorso anno: da luglio 2020, Skoda utilizza un robot per rimuovere le batterie di avviamento dai pallet e consegnarle alla linea di produzione appena in sequenza. Può anche impilare pallet e pacchi vuoti e, se necessario, ordinare nuovi pallet con batterie di avviamento dal magazzino. Si muove con l’aiuto della guida mobile. Dal 2020, l’azienda sta testando anche un sistema nello stabilimento di Kvasiny per migliorare la sicurezza sul lavoro; i carrelli elevatori possono rilevare altri carrelli industriali o dipendenti e frenare automaticamente in caso di rischio di collisione.

Nel 2020, Skoda ha prodotto 470.000 unità del cambio automatico a cambio diretto DQ200, che viene utilizzato anche in modelli di altri marchi del Gruppo Volkswagen, nello stabilimento di componenti di Vrchlabí. In questa struttura all’avanguardia, ŠKODA AUTO adotta sempre più tecnologie Industry 4.0: per convertire una linea di produzione, la casa automobilistica ha utilizzato un “ gemello digitale ” per eseguire in anticipo tutti i processi e gli scenari con l’aiuto del digitale simulazioni, mentre la produzione presso il sito è proseguita normalmente. Da luglio 2020, i nuovi pezzi per le linee di lavorazione CNC sono stati ordinati automaticamente e poi trasportati alle macchine CNC da robot. Lo stabilimento di Vrchlabí ha anche definito gli standard in termini di sostenibilità alla fine del 2020: l’impianto dei componenti è il primo sito di produzione ŠKODA AUTO al mondo con una produzione CO2 neutra.

Ti potrebbe interessare: Skoda Octavia nominata per il premio “2021 Car of the Year”

Looks like you have blocked notifications!