in

Skoda si concentrerà sulle auto elettriche

Skoda vuole concentrarsi sullo sviluppo di auto esclusivamente elettriche lasciando da parte gli ibridi plug-in

Skoda
Skoda

L’amministratore delegato di Skoda, Thomas Schäfer, ha svelato i piani della sua azienda a breve e medio termine: concentrarsi sullo sviluppo di auto esclusivamente elettriche lasciando da parte gli ibridi plug-in. Nonostante la crisi globale, il marchio prevede un grande futuro per Enyaq iV, il primo veicolo puramente elettrico del marchio concepito sulla piattaforma MEB, un’architettura che condivide con la cugina di primo grado Volkswagen ID.4.

In una recente intervista sui progressi dell’azienda nella mobilità elettrica, Thomas Schäfer ha parlato del futuro delle auto elettriche della sua azienda e della strategia che intende attuare in un contesto difficile a causa della crisi globale dei semiconduttori che sta attraversando nel settore attuale. A settembre 2019, Skoda ha dato il via alla produzione di auto plug-in elettrificate della famiglia iV, che attualmente dispone di una pura elettrica e due ibride plug-in. Solo due anni dopo, la 100.000a unità è uscita dalla catena di montaggio poco più di un mese fa.

Schäfer ha ammesso che Skoda sta affrontando una “dura realtà” quest’anno e ammette che il marchio probabilmente produrrà circa 100.000 auto in meno rispetto a quanto previsto a causa della carenza di microchip. Ma il suo obiettivo per la fine dell’anno è che il marchio raggiunga almeno un milione di unità vendute (dati simili a quelli dello scorso anno). In questo senso, ha riposto le sue speranze su Enyaq iV.

L’amministratore delegato ha dichiarato che Skoda sta attualmente allocando la maggior parte delle sue risorse per dare priorità alla produzione del suo SUV elettrico, poiché il veicolo concentra più di 70.000 ordini. Schäfer ha infatti ammesso che queste cifre “hanno superato di gran lunga le aspettative del marchio” che d’ora in poi punterà su un futuro tutto elettrico, invece di introdurre versioni PHEV nelle gamme di altri suoi modelli.

“Naturalmente, gli ibridi plug-in sono importanti per le flotte ed è per questo che li stiamo commercializzando nella gamma Octavia e Superb, ma altri veicoli non seguiranno l’esempio”, ha affermato Schäfer. “Non ha senso per noi: il nostro futuro è l’auto elettrica pura”. Entro il 2030, il produttore ceco punta ad avere tre nuovi veicoli elettrici nella sua gamma, poiché vuole diventare uno dei cinque marchi automobilistici più venduti nel Vecchio Continente, e vuole raggiungere questo obiettivo combinando modelli convenienti con una famiglia solida di quelli elettrificati.

Ti potrebbe interessare: Skoda Kamiq: nuovo spot in Italia per il SUV

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!