Questo sito fa parte di NotizieOra network

MotoGPMotorsport

Stoner: mi piacerebbe essere più coinvolto nella MotoGP

Casey Stoner, uno dei piloti più talentuosi che abbiamo mai visto in MotoGP, spera di essere più coinvolto in questo sport in futuro

Casey Stoner

Casey Stoner, uno dei piloti più talentuosi che abbiamo mai visto in MotoGP, spera di essere più coinvolto in questo sport in futuro e di “restituire” alcune delle conoscenze e delle competenze acquisite durante una carriera stellare. “Penso ancora di avere molto da offrire a questo sport”, ha dichiarato Stoner, durante un’intervista per il sito web del Gran Premio d’Australia condotto dal connazionale ed ex rivale della MotoGP Chris Vermeulen. “Certamente non entrerò e realizzerò soluzioni ecc., Ma so cosa bisogna fare per vincere le gare e che ho qualcosa da restituire in futuro”.

Casey Stoner, uno dei piloti più talentuosi che abbiamo mai visto in MotoGP, spera di essere più coinvolto in questo sport in futuro

Dopo essersi ritirato con due titoli MotoGP e 38 vittorie in gara alla fine del 2012, Stoner è poi tornato in entrambe le sue precedenti fabbriche come pilota collaudatore, inizialmente in Honda e poi in Ducati. Ma l’accordo con Ducati è scaduto nel 2018, con Stoner – che ha guidato per la prima volta una motocicletta a 3 anni e a 4 già correva- rivelando successivamente una battaglia con affaticamento cronico alla fine dell’anno scorso.

Vermeulen ha chiesto a Stoner se sarebbe interessato a diventare un team manager o mentore in MotoGP in futuro, spingendo Stoner a spiegare perché aveva lasciato i precedenti ruoli di prova: “Come sapete, ho  avuto un certo ruolo lì con la Ducati e con la Honda, ma in entrambi i casi non siamo riusciti a trovare un accordo su termini, cose del genere, quindi ho dovuto abbandonare quel ruolo. Non avevo davvero la sensazione di poter dare alla squadra quello che volevo.”

“Sapevo cosa volevano i piloti, abbiamo lavorato molto bene insieme, ma sfortunatamente i motociclisti non sempre riescono a dirlo. Come sai, alcuni produttori vedono i dati e credono  che ciò che vedono sia la direzione corretta. Quindi ho fatto un passo indietro rispetto a quel ruolo, ma penso ancora di avere molto da offrire allo sport. Penso ancora che ci siano alcuni aspetti in cui penso fuori dagli schemi forse e ho una visione diversa delle cose che possono aiutare in in qualche modo. Non ho intenzione di entrare e dare soluzioni, ecc., Ma so cosa bisogna fare per vincere le gare e potrei ancora dare una mano in futuro.”

“Allo stesso tempo, potrei dover aspettare fino a quando non passa questa stanchezza cronica, in modo da poter dare un po’ di più di quello che posso attualmente. Attualmente sto cercando di mettere tutti i miei sforzi in questo e per la mia famiglia. Ma ad essere sincero, sì, vorrei essere coinvolto un po’ di più e vediamo cosa riserva il futuro per me nella MotoGP.”

Ti potrebbe interessare: MotoGP: anche GP del Giappone 2020 è stato cancellato a causa del coronavirus

Casey Stoner

Casey Stoner

Related posts
MotoGPMotorsport

Andrea Dovizioso si frattura la clavicola e verrà operato immediatamente

MotoGPMotorsport

Gigi Dall'Igna non esclude che Jorge Lorenzo possa tornare in Ducati

MotoGPMotorsport

Aprilia punta su Smith in caso di sospensione di Iannone

MotoGPMotorsport

Misano ospita il primo importante test della MotoGP dopo la crisi COVID-19