in

Tesla è indagata negli Stati Uniti

Tesla sotto indagine negli Stati Uniti per 11 incidenti avvenuti negli scorsi anni quando il pilota automatico era attivato nelle sue auto

Tesla
Tesla

La National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) ha aperto un’inchiesta incentrata sul pilota automatico di Tesla citando 11 incidenti stradali dal 2018 in cui una Tesla aveva il pilota automatico attivato. In questi incidenti ci fu un morto e 17 feriti. Come spiega The Verge, l’indagine NHTSA riguarderà i modelli Tesla Model Y, X, S e 3 rilasciati dal 2014 al 2021.

L’agenzia sostiene che la maggior parte di questi incidenti si è verificata dopo il tramonto e il software ha ignorato le misure di controllo del sito, comprese luci di avvertimento, razzi, coni e una freccia illuminata. Un portavoce dell’agenzia ha spiegato che l’indagine è nelle sue fasi preliminari e che si concentrerà sulla scoperta di ulteriori informazioni sugli incidenti.

NHTSA ha anche voluto ricordare che attualmente nessun veicolo è in grado di guidare da solo e che è necessaria la piena attenzione del conducente per prendere il controllo della guida in qualsiasi momento. Secondo Tesla: “Il cruise control non è in grado di rilevare tutti gli oggetti e potrebbe non frenare o decelerare con i veicoli parcheggiati, soprattutto in situazioni in cui si guida a una velocità superiore a 80 km/he il veicolo che precede cambia corsia e al suo posto c’è un veicolo fermo o oggetto.”

Pertanto, il pilota automatico di Tesla, che altri non è che guida autonoma di livello 2, richiede al conducente di mantenere l’attenzione permanente sulla strada e avverte che deve essere sempre pronto a prendere il controllo del veicolo se richiesto dal sistema. In questo scenario, l’autorità per la sicurezza stradale degli Stati Uniti ha recentemente richiesto ai produttori e agli operatori di veicoli dotati di sistemi avanzati di assistenza alla guida SAE livello 2 o sistemi di guida automatizzata SAE livello 3-5 per segnalare incidenti.

Ti potrebbe interessare: Tesla trova un altro modo per salvare il pianeta

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!