News AutoTesla

Tesla Model S: estende la sua autonomia e supera già i 650 chilometri

Tesla Model S

Tesla Model S è l’ammiraglia della casa automobilistica di Elon Musk. È stata presentata a giugno 2012 e da allora ha ricevuto più aggiornamenti che hanno migliorato le sue qualità. L’ultimo è arrivato a novembre 2020 e consente di accreditare un massimo di 652 chilometri di autonomia. La Model S è il modello più sportivo che Tesla ha in circolazione al momento, in attesa della Tesla Model S Plaid prevista per la fine del 2021 e della temibile Tesla Roadster, che dovrebbe arrivare nel 2022. I suoi rivali includono nomi come la Porsche Taycan o la Lucid Air.

Tesla Model S offre cerchi da 19 pollici con finitura argento di serie. Il proprietario può optare per una finitura in carbonio o installare direttamente una specifica da 21 pollici, anche in finitura carbonio. Le ultime fughe di notizie confermano l’imminente disponibilità di pneumatici aerodinamici. Alcuni proprietari hanno scoperto che tale opzione è disponibile sul display digitale del modello. Dovrebbero essere nella Model 3, Model S e Model X.

Le modifiche della Tesla Model S 2020 si concentreranno prevedibilmente sugli interni, in quanto Elon Musk ha già anticipato che implementerà alcune delle soluzioni presenti nella Tesla Model 3, sia in termini di cruscotto che di schermo digitale per gestire il sistema multimediale, che diventerà fluttuante e orizzontale. La rinnovata Model S equipaggerà anche gli stessi sedili che si trovano nelle finiture superiori della Model 3.

Tesla Model S offre di serie il cosiddetto Automatic Pilot –Autopilot–, che consente all’auto di accelerare, frenare e svoltare automaticamente quando ci sono altri veicoli e pedoni nella sua corsia.

Il proprietario può incorporare la capacità di guida autonoma –Full Self-Driving–, che da settembre 2019 ha un costo di 6.400 euro. Può essere acquistato in modo retrospettivo, ma Tesla prevede che il suo prezzo aumenterà con il miglioramento delle sue funzionalità. La funzionalità di guida autonoma include la navigazione con pilota automatico dall’ingresso dell’autostrada all’uscita, il cambio di corsia automatico, il parcheggio autonomo e la possibilità di rimuovere autonomamente l’auto dal parcheggio.

 In futuro includerà il riconoscimento dei semafori, una vera guida autonoma sulle strade urbane e la possibilità per l’auto di venire da noi quando la tiriamo fuori da un parcheggio. La Tesla Model S è disponibile in due versioni: Great Autonomy e Performance. Oltre a differenziarsi in termini di prestazioni –vedi sezione successiva–, presentano differenze anche per quanto riguarda la qualità delle finiture interne.

Ti potrebbe interessare: Tesla: importante accordo per Model Y