in ,

Todt: “I produttori potrebbero dover rivedere i loro programmi”

BMW X3 e iX3 2022: dalla Cina arrivano nuove immagini "non ufficiali"
BMW X3 e iX3 2022: dalla Cina arrivano nuove immagini "non ufficiali"

Jean Todt ha previsto che la Formula 1 potrebbe perdere i pochi team costruttori che corrono attualmente dopo la crisi del coronavirus. Todt afferma che il panorama finanziario incerto del mondo post-coronavirus potrebbe spingere produttori come Mercedes e Renault a valutare il loro futuro in F1. “Non credo che la priorità per un produttore sia quella di garantire la propria continuità nelle corse automobilistiche”, ha dichiarato Todt alla rivista Auto. “Sono sicuro che alcuni team, fornitori e produttori potrebbero dover rivedere i loro programmi. Potrebbero essere costretti a fermarsi.”

Jean Todt ha previsto che la Formula 1 potrebbe perdere i pochi team costruttori che corrono attualmente dopo la crisi del coronavirus

“Spero che i proprietari dei team e gli sponsor manterranno la motivazione. Dobbiamo incoraggiarli a sentire che gli piace ancora stare in F1 e che ne hanno bisogno. Su questo, abbiamo una responsabilità. Ecco perché dovremmo ascoltare tutti”. Nella stessa barca di molti altri sport, Todt afferma che la Formula 1 dovrà accettare che non è una parte essenziale della società e che produttori e sponsor potrebbero cercare di investire altrove. “Dobbiamo essere umili”, ha continuato Todt. “Anche se amiamo il motorsport, non è essenziale per la società. Quindi dobbiamo assicurarci di fare le scelte giuste e le decisioni sagge. In realtà, ciò che è necessario è un ripensamento completo di come andiamo a correre” ha concluso il numero uno della FIA.

Ti potrebbe interessare: Todt rivela che è stata la Ferrari a impedirgli di rivelare l’accordo

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!