in ,

Toyota costretta a sospendere la produzione in due fabbriche giapponesi

A causa della carenza di semiconduttori stop alla produzione in due fabbriche di Toyota

BMW X3 e iX3 2022: dalla Cina arrivano nuove immagini "non ufficiali"
BMW X3 e iX3 2022: dalla Cina arrivano nuove immagini "non ufficiali"

Toyota sospenderà la produzione in due stabilimenti in Giappone il prossimo mese a causa della carenza di semiconduttori in corso. La casa automobilistica ha confermato che sospenderà le operazioni su tre linee di produzione in due stabilimenti giapponesi. Nello stabilimento di Iwate della società, una linea di produzione per la C-HR verrà interrotta per un totale di otto giorni a partire dal 7 giugno, mentre un’altra linea per la Yaris e la Yaris Cross verrà interrotta per cinque giorni dal 7 giugno.

A partire dalla stessa data, una linea di produzione presso lo stabilimento Toyota della Prefettura di Miyagi che produce anche la Yaris Cross sarà interrotta per tre giorni. Questo segna la prima volta che Toyota ha dovuto interrompere la sua produzione nazionale a causa della carenza di chip. La pausa nella produzione comporterà la produzione di 20.000 veicoli in meno, riferisce Nikkei Asia.

Mentre molte case automobilistiche speravano che la carenza di chip si sarebbe risolta in pochi mesi, non sembra più essere così. In effetti, una recente previsione di AlixPartners suggerisce che la crisi comporterà la produzione di 3,9 milioni di veicoli in meno quest’anno, con un costo alle case automobilistiche di circa 110 miliardi di dollari di entrate.

Inoltre, il secondo trimestre si preannuncia addirittura peggiore del primo trimestre. Sembra improbabile che le cose tornino alla normalità prima del 2022. La causa della carenza di chip nel settore automobilistico è stata innescata dalla mancanza di domanda di nuovi veicoli all’inizio del 2020 e dalla domanda alle stelle per l’elettronica di consumo.

Ti potrebbe interessare: Toyota Tundra presenta il suo nuovo volto al mondo

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!