in

Uno studio dimostra che la leggerezza non giova alle auto elettriche

Auto elettriche
Auto elettriche

A differenza dei veicoli con motori a combustione, la costruzione leggera nelle auto elettriche non presenta alcun vantaggio rispetto all’acciaio in termini di energia totale e emissioni totali. Questo è il risultato di un progetto di ricerca di Manuel Schweizer, uno studente dell’Università Tecnica di Ingolstadt (THI). Ci sono state discussioni per anni nella comunità dei veicoli elettrici su quanto siano sensibili le misure di costruzione leggere per le auto elettriche. Le auto più leggere consumano meno energia, questo è certo. Ma le auto più pesanti hanno una maggiore energia cinetica alla stessa velocità e, pertanto, possono recuperare più energia durante il recupero. Quindi cos’è “più efficiente”?

A differenza dei veicoli con motori a combustione, la costruzione leggera nelle auto elettriche non presenta alcun vantaggio

Per questo studio, Schweizer ha esaminato gli effetti delle misure di costruzione leggere per veicoli con motori a combustione e veicoli elettrici in termini di efficienza delle risorse ed emissioni allo scopo di determinare il mix ottimale di materiali per entrambi i tipi di veicoli. A tal fine, Schweizer ha modellato un veicolo per ciascun sistema di trasmissione dalla gamma media inferiore a quella superiore. I calcoli comparativi hanno mostrato che per tutto il suo ciclo di vita la variante di costruzione leggera richiede sia più energia che emette più emissioni rispetto alle costruzioni in acciaio della stessa classe di veicoli.

Il risultato centrale: un’influenza negativa del peso aggiuntivo non si verifica nella stessa misura dei veicoli con motore a combustione, poiché il motore elettrico, oltre alla sua maggiore efficienza, ha anche la possibilità di recuperare energia durante la frenata. Una “scelta dei materiali efficiente sotto il profilo delle risorse” è stata una leva molto più grande per ridurre le emissioni complessive rispetto alla costruzione leggera.

Espressa in numeri: nel modello di fascia media inferiore, i materiali sono stati in grado di ridurre le emissioni del 9-13%, nella classe di lusso del 19-24%, soprattutto nella produzione di batterie. Questi risparmi di energia ed emissioni, secondo Schweizer, potrebbero produrre una maggiore capacità della batteria e quindi aumentare l’autonomia dei veicoli elettrici.

Ti potrebbe interessare: CARL: il robot in grado di caricare la batteria delle auto elettriche

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!