Questo sito fa parte di NotizieOra network

MotoGPMotorsport

Valentino Rossi potrebbe correre per altri 4 anni secondo il padre

Secondo il padre di Valentino Rossi il campione potrebbe correre in MotoGP anche per altri 4 anni

Valentino Rossi

La grande domanda che circonda il futuro in MotoGP di Valentino Rossi si sta spostando sempre più da se continuerà a correre, a fino a quando correrà. Quando Yamaha ha annunciato che il suo pilota più famoso non avrebbe fatto parte del loro team ufficiale nel 2021, avendo invece fatto firmare la stella nascente Fabio Quartararo, il futuro delle corse di Rossi sembrava essere in bilico. Come ha chiarito “Il Dottore”, continuerebbe solo se fosse competitivo – essendo frustrato da problemi di usura delle gomme per la maggior parte della scorsa stagione. Valentino Rossi avrebbe usato le gare 6-7 di apertura per decidere se accettare l’offerta Yamaha di correre con la squadra satellite (Petronas) nel 2021 o andare in pensione.

Secondo il padre di Valentino Rossi il campione potrebbe correre anche per altri 4 anni

Ma il coronavirus ha cambiato tutto e Valentino Rossi ora ha ammesso che dovrà decidere il suo futuro prima di completare il primo MotoGP in questa stagione. Tutto indica che il campione tornerà in griglia il prossimo anno, anche perché uscire di scena con una stagione di 10-12 gare (nella migliore delle ipotesi) sarebbe triste. Come tale, la domanda sempre più frequente è quanto ancora continuerà Rossi e se il concetto ampiamente diffuso di rimanere per una “stagione di addio” a Petronas troverà ufficialità.

Il padre di Valentino Rossi ed ex vincitore di Gran Premio, Graziano Rossi ritiene che suo figlio possa continuare per altri quattro anni, il che porterebbe Valentino a eguagliare il suo numero di gara di 46. “Secondo me, può ancora correre per due, tre o forse anche quattro anni”, ha detto Graziano a Rai Sport . “Certamente non ha voglia di fermarsi oggi e probabilmente nemmeno tra un anno. Di questo sono sicuro. “Sono convinto che Valentino sia ancora un pilota competitivo e possa vincere gare se ha le condizioni giuste.

“Se, in questa difficile situazione con il calendario abbreviato, sarà necessaria esperienza, potrebbe anche essere un’opportunità per Valentino.” Mentre piloti del calibro di Cal Crutchlow , Johann Zarco e Quartararo si sono avvicinati molto, nessun pilota Yamaha satellite ha ancora vinto una gara in MotoGP. Questo non vuol dire che non accadrà, ma la pressione su Valentino Rossi per ottenere vittorie e battere gli altri piloti Yamaha sarebbe certamente ridotta una volta fuori dal box. I piloti della Petronas Quartararo e Franco Morbidelli hanno chiuso quinto e decimo nella classifica dell’anno scorso, con Rossi al settimo posto, mentre il compagno di squadra vincitore della gara Maverick Vinales ha condotto la M1 in terza posizione.

Ti potrebbe interessare: Valentino Rossi crede che sia un peccato correre a porte chiuse