Questo sito fa parte di NotizieOra network

News AutoVolkswagen

Volkswagen abbandona i piani per la nuova fabbrica turca

Volkswagen ha deciso per il momento di dire stop alla costruzione di una nuova fabbrica che sarebbe dovuta sorgere in Turchia

Volkswagen

Volkswagen ha un nuovo capo. Si chiama Ralf Brandstätter ed è a capo della divisione auto dell’azienda tedesca. Nella sua presentazione, ha affermato che la cosa più importante, al momento, è la stabilità finanziaria del marchio e del gruppo in generale, quindi la sua missione è risolvere alcuni problemi prioritari che sono emersi. La prima decisione importante dovrebbe essere quella presa sulla fabbrica turca. Al marchio è sempre piaciuta l’idea di avere un’installazione in questo paese mediterraneo, a causa della sua importante posizione strategica e non avendo mai nascosto il loro interesse a conquistare i paesi dell’Europa orientale e del Medio Oriente, ma alcuni eventi di instabilità nel paese turco, in particolare al confine con la Siria, ha fatto in modo che il marchio prendesse in considerazione altre località.

Volkswagen ha deciso per il momento di dire stop alla costruzione di una nuova fabbrica che sarebbe dovuta sorgere in Turchia

La verità è che il gruppo tedesco era in attesa di trovare la sede giusta, poiché la fabbrica di Emden, quella dove viene prodotta la Passat, tra pochi mesi inizierà una trasformazione per diventare una sede di produzione di auto elettriche, lasciando il modello a combustione in un limbo. E le notizie che arrivano sulla nuova fabbrica non sembrano affatto positive. Fonti vicine a Volkswagen sottolineano che, prima della grande crisi che la pandemia ha generato, erano necessarie ulteriori sedi per aumentare la capacità produttiva, al contrario con  questa nuova situazione le cose sono cambiate completamente. Quindi al momento i piani per la costruzione di una nuova fabbrica in Turchia sembrano essere stati messi da parte dalla casa tedesca. Vedremo se ci saranno ulteriori novità nei prossimi mesi.

Ti potrebbe interessare: Volkswagen si scusa per l’annuncio razzista e adotta misure per impedire che tali cose si ripetano