Volkswagen
Volkswagen
in

Volkswagen: i legali del gruppo consigliano ai dirigenti di evitare gli USA

I legali del gruppo Volkswagen  hanno consigliato agli alti dirigenti dell’azienda tedesca con sede a Wolfsburg di evitare gli Stati Uniti dopo il clamoroso arresto di Oliver Schmidt, un dirigente della casa automobilistica, fermato dall’FBI in Florida sabato mentre tornava negli Stati Uniti da una vacanza. L’uomo è stato accusato di avere avuto un ruolo importante nello scandalo Dieselgate ed è stato dunque fermato con le accuse di frode al governo degli Stati Uniti e ai consumatori americani e anche per aver violato il cosiddetto Clean Air Act. Lunedì un giudice del tribunale di Miami ha confermato l’arresto per evitare il rischio di possibili fughe.

Questo arresto potrebbe rappresentare l’inizio della persecuzione penale da parte delle autorità statunitensi  nei confronti dei dirigenti di Volkswagen. Nonostante l’azienda tedesca abbia insistito sul fatto che gli impianti di manipolazione erano opera di un piccolo gruppo di ingegneri canaglia e che solo loro erano a conoscenza della loro esistenza, l’FBI e gli altri organismi che indagano sul caso potrebbero non pensarla nella stessa maniera. Infatti secondo gli investigatori, Oliver Schmidt e altri dirigenti del gruppo tedesco negli Stati Uniti avrebbero informato i loro capi in Germania dell’esistenza e dell’utilizzo di questi dispositivi per la manipolazione dei livelli di emissione nocive, che servivano a far superare alle auto diesel di Volkswagen i test per il controllo delle emissioni. Questo nonostante il livello di emissione di questi veicoli fosse di quasi 40 volte superiore ai limiti previsti dalla legge.

Leggi anche: Fiat Chrysler: Marchionne smentisce cessione di Alfa Romeo e Maserati

Volkswagen
Volkswagen: i legali consigliano ai dirigenti del gruppo di evitare viaggi negli Stati Uniti

Leggi anche: Audi Q8 Concept svelato in anteprima al Salone di Detroit 2017

Vedremo dunque nelle prossime settimane come si evolverà questa situazione che coinvolge il gruppo Volkswagen che sembra non riuscire più ad uscire dall’incubo Dieselgate. Ricordiamo che VW ha già sborsato  oltre 14 miliardi di dollari negli USA per risarcire clienti e autorità.

Looks like you have blocked notifications!