Volkswagen
Volkswagen
in

Volkswagen: il Presidente Muller si abbassa lo stipendio del 40%

Il Gruppo Volkswagen nonostante la leadership del settore raggiunta nel 2016 superando Toyota nel numero di vendite, vive un momento difficile a causa dei circa 25 miliardi di dollari sborsati per il dieselgate. Proprio per questo motivo dal Presidente e CEO del gruppo tedesco arriva una notizia importante. Mattias Muller per far fronte al difficile momento ha deciso di decurtare il proprio stipendio del 40 per cento.Questo nonostante in un solo anno il gruppo di Wolfsburg sia nuovamente tornate a trarre profitto.

Tanto è cambiato nel gruppo da quando alla sua guida è arrivato Mattias Muller. In primo luogo, la lingua ufficiale di Volkswagen è ora l’inglese , non più il tedesco come è stato fino al 2015. Il motivo, chiaramente, è che si tratta di un consorzio globale con la presenza in tutti i continenti di fabbriche e servizi commerciali e dunque era giunto il momento di usare l’inglese come lingua di contatto. Il dirigente ha anche cambiato la filosofia per il futuro, con una priorità alle auto elettriche , ma soprattutto alle nuove forme di mobilità che presto caratterizzeranno la nostra società. Insieme alla produzione e alla vendita di automobili in tutto il mondo Volkswagen offrirà servizi per la mobilità sostenibile.

Vi è un altro importante cambiamento nel modo di remunerare i suoi dirigenti .Il suo predecessore Martin Winterkorn, quando il gruppo ha raggiunto i suoi profitti record,  ha messo in tasca non meno di 14 milioni di euro. Le cose adesso per il gruppo sono totalmente cambiate. Infatti Muller non può guadagnare più di 10 milioni di euro, che rappresenta una riduzione del 40% rispetto al sistema di remunerazione che è stato adottato fino ad ora per i presidenti del gruppo. E per il resto dei membri del consiglio la retribuzione annua massima è limitata a 5,5 milioni di euro.

volkswagen
Volkswagen

Leggi anche: Volkswagen: Porsche e Audi con vendite record aiutano il gruppo tedesco

Il nuovo sistema di compensazione istituito in Volkswagen contiene una componente che si basa sul valore delle azioni ed è più orientata al mercato dei capitali. La componente variabile della remunerazione dipende dagli obiettivi raggiunti nella nuova strategia che il gruppo Volkswagen applica fino al 2025, chiamato “Insieme 2025” .Questo nuovo sistema di compensazione si rifà ai sistemi che abitualmente vengono utilizzati nelle principali aziende tedesche per premiare i manager e soddisfa tutti i requisiti previsti dalle leggi come dichiarato dal presidente del consiglio di sorveglianza di gruppo Volkswagen, Hans Dieter Pötsch.

Looks like you have blocked notifications!