Volkswagen
Volkswagen
in ,

Volkswagen presenta un prototipo del suo robot di ricarica

Volkswagen ha presentato il primo prototipo funzionale del robot autonomo che sta sviluppando per caricare la batteria delle auto elettriche. Non si sa ancora quando potrebbe essere una realtà, ma l’idea del colosso tedesco è che raggiunga grandi superfici e parcheggi privati ​​per ovviare alla mancanza di infrastrutture attuali.

L’idea è ambiziosa e rappresenterebbe un cambio di paradigma rispetto al modello attuale, che sostiene l’installazione di punti di ricarica in ogni parcheggio. Con questa soluzione, i proprietari di parcheggi potevano disporre di una flotta di robot che sarebbero arrivati ​​”personalmente” ai veicoli quando richiesto.

Ogni unità potrebbe immagazzinare 25 kilowattora di energia e trasmetterla all’auto in servizio alla potenza di 50 kilowatt, il che si traduce in un servizio rapido ideale per un ambiente urbano. Quando il robot ha svuotato le sue “riserve”, sarebbe tornato a un punto di ricarica centrale dove si sarebbe preparato per la sua prossima “missione”.

Volkswagen prevede che il suo robot sarà in grado di assumere tutte le fasi del processo di ricarica, in modo che possa andare all’auto, estendere il caricabatterie e connettersi al veicolo senza che il conducente debba intervenire in qualsiasi momento. Puoi chiamarlo manualmente tramite un’app, ma le tecnologie Car-to-X consentirebbero allo stesso veicolo di chiamarti se la batteria è scarica.

“Il robot di ricarica opera in modo completamente autonomo. Si avvicina al veicolo da ricaricare e dialoga con esso, dall’apertura del punto di ricarica al collegamento della spina e al suo disaccoppiamento”, annuncia il marchio. “L’intero processo di caricamento avviene senza alcun intervento umano”.

“Per caricare più veicoli contemporaneamente, il robot mobile sposta un’unità di accumulo di energia portatile al veicolo, la collega e quindi utilizza tale unità di energia per caricare il veicolo e ripete il processo nel resto. Quando la ricarica è completato, il robot raccoglie l’unità mobile e la restituisce alla stazione centrale “.

La prima volta che abbiamo incontrato questo dispositivo è stato a dicembre 2019, sebbene all’epoca fosse solo un’idea concettuale. Un anno dopo, il Gruppo Volkswagen ha mostrato le immagini della prima unità funzionale. Non si sa ancora quando sarà una realtà commerciale, ma oggi sembra essere un po’ più vicino di ieri.

Ti potrebbe interessare: Le consegne di Volkswagen ID.4 in Europa inizieranno a gennaio 2021

Looks like you have blocked notifications!