Volkswagen Trinity
Volkswagen Trinity
in

Volkswagen Project Trinity: gli interni sono l’obiettivo chiave

Klaus Zellmer ha affermato che, con Volkswagen Trinity, “per la prima volta, stiamo sviluppando un’auto dall’interno”

Trinity di Volkswagen è la prima auto che l’azienda ha “sviluppato dall’interno verso l’esterno”, con un’enfasi sul design degli interni, a causa della sua attenzione sull’offerta di sistemi di guida autonoma, secondo i capi dell’azienda. L’auto di serie risultante dal Project Trinity è prevista per il 2026 e assumerà la forma di un’elegante berlina a quattro porte. Sarà uno dei primi modelli costruiti sulla nuova architettura SSP pianificata dal Gruppo Volkswagen e utilizzando un sistema software di prossima generazione.

L’auto di serie risultante dal Project Trinity è prevista per il 2026

Trinity sarà lanciato inizialmente con sistemi avanzati di assistenza alla guida di livello 3 (che gli consentiranno di guidare da solo con un conducente in grado di intervenire), con un piano per aggiornarlo al livello 4 (completamente a guida autonoma, senza bisogno di intervento umano) entro il 2030 circa.

A causa di questa enfasi sulla guida autonoma, il responsabile delle vendite Volkswagen Klaus Zellmer ha affermato che, con Trinity, “per la prima volta, stiamo sviluppando un’auto dall’interno”, con un focus sulla massimizzazione dello spazio interno per consentire molteplici usi per i passeggeri.

“Trinity sta facendo molte cose nuove”, ha detto Zellmer. “Riguarda l’architettura e il nostro obiettivo è definirla decidendo cosa faremo in macchina per i nostri clienti. “Chiamiamo Trinity una macchina del tempo, perché ci porterà alla guida autonoma e libererà il tuo tempo mentre ci sei dentro. Trinity è un compagno di vita: per il tempo libero, per la famiglia e così via”.

I primi schizzi delle proposte di design per gli interni di Trinity suggeriscono che sfrutterà al massimo le dimensioni allungate consentite da un telaio EV da skateboard, con un cruscotto ridotto al minimo e sedili anteriori reclinabili per quando il conducente non controlla l’auto. Nessun volante è visibile nel teaser, suggerendo che VW sta prendendo in considerazione un volante retrattile in stile concept-car.

Volkswagen deve ancora dettagliare le specifiche dei sistemi autonomi con cui verrà lanciato Trinity e che verranno successivamente offerti tramite aggiornamenti via etere. Il capo dello sviluppo VW Thomas Ulbrich ha affermato che ciò è in parte dovuto alla mancanza di una legislazione specifica per l’uso di sistemi avanzati di assistenza alla guida. Ulbrich ha affermato che è necessario un maggiore dialogo tra i governi e le case automobilistiche sulla portata delle leggi e dei regolamenti che regoleranno le auto autonome su strada.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!

“I governi devono essere disponibili e in grado di ascoltarci, perché possiamo farlo solo insieme”, ha detto Ulbrich. “Non ci sono regolamenti per la guida autonoma e abbiamo bisogno di interazioni tra i responsabili politici e l’industria automobilistica, perché le cose devono combaciare. “La tecnologia di guida autonoma altamente automatizzata si svilupperà tra la metà di questo decennio e il prossimo decennio: noi, l’industria e i governi possiamo definirla insieme e svilupparla passo dopo passo”.

Looks like you have blocked notifications!