in

Volvo Cars arriverà in borsa alla fine del 2021

Il gruppo Geely vuole quotare Volvo Cars alla borsa di Stoccolma entro la fine di quest’anno

Volvo
Volvo

Geely vuole quotare la sua filiale svedese di autovetture Volvo Cars alla borsa di Stoccolma entro la fine di quest’anno. Le nuove azioni dovrebbero raccogliere proventi lordi di circa 25 miliardi di corone svedesi (2,5 miliardi di euro). Geely vuole rimanere il maggiore azionista.

È ancora solo una dichiarazione di intenti e quindi non ancora una decisione vincolante, ma l’intenzione di Geely è chiara ed era già diventata evidente. Ufficialmente, però, non esiste un calendario e nemmeno una procedura più precisi per l’IPO a Stoccolma. La comunicazione agli investitori di Volvo Cars afferma che la prevista IPO “dovrebbe consistere nell’emissione di nuove azioni da parte di Volvo Cars per raccogliere proventi lordi di circa 25 miliardi di corone svedesi e una possibile vendita parziale di azioni da parte del principale azionista di Volvo Cars”.

Tuttavia, Geely intende rimanere l’azionista principale e anche gli attuali azionisti istituzionali svedesi AMF e Folksam intendono continuare a investire nella società, secondo Volvo. Attualmente, AMF e Folksam detengono il 2,2% delle azioni. Volvo si considera una delle aziende automobilistiche premium in più rapida crescita al mondo in termini di vendite e ricavi, con gli svedesi che hanno stabilito nuovi record per entrambe queste metriche nella prima metà dell’anno. L’azienda si è posta l’obiettivo di generare metà delle sue vendite con auto elettriche pure entro il 2025 e dal 2030 Volvo vuole diventare un produttore di auto elettriche pure.

L’IPO servirà ora a finanziare questa trasformazione verso l’elettrificazione, la sostenibilità e la digitalizzazione, attraverso l’accesso ai mercati dei capitali svedesi e internazionali per diversificare la base di proprietà di Volvo Cars. “Come società quotata, Volvo Cars consentirà agli investitori istituzionali e al dettaglio globali di partecipare alla fase successiva della creazione di valore dell’azienda una volta completata l’IPO”, scrive Volvo nella dichiarazione.

“Abbiamo sostenuto la trasformazione e la crescita di questo leggendario marchio svedese in un momento di cambiamento senza precedenti nel nostro settore”, ha affermato Eric Li, presidente del consiglio di amministrazione di Volvo Cars. “Continueremo a supportare Volvo Cars come azionista di maggioranza in questa continua storia di successo globale”.

Håkan Samuelsson, CEO di Volvo Cars, ha aggiunto nel comunicato: “La decisione di diventare pubblico contribuirà a rafforzare il nostro marchio e ad accelerare la nostra strategia di trasformazione, verso la completa elettrificazione, le relazioni dirette con i clienti e il prossimo livello di sicurezza. Ciò consentirà all’azienda di fornire volumi, ricavi e redditività in continua crescita”.

Parlando con i giornalisti, Samuelsson è stato un po’ più specifico. Si prevede che Volvo Cars porterà i fondi per importanti investimenti in nuovi modelli e, in particolare, nel proprio sviluppo e produzione di batterie, ha affermato Samuelsson. La joint venture sulle batterie con Northvolt, tuttavia, deve essere continuata.

Ti potrebbe interessare: Volvo richiama nove modelli del 2021

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!