News Auto

Volvo Cars riapre lo stabilimento di produzione di Torslanda

Volvo Cars

Volvo Cars riprenderà la produzione nello stabilimento di Torslanda in Svezia lunedì 20 aprile, a seguito di un breve periodo di inattività legato alla pandemia di coronavirus. La società, che ha preso la decisione di riaprire a seguito di un dialogo con i sindacati competenti, accoglierà anche i lavoratori del back office nei suoi uffici svedesi lunedì. Sia la fabbrica che gli uffici sono stati preparati nelle ultime settimane per essere il più sicuri possibile per le persone che tornano in modo da salvaguardare la loro salute.

Volvo Cars riprenderà la produzione nello stabilimento di Torslanda in Svezia lunedì 20 aprile

Un dialogo costante e stretto con tutti i partner e i fornitori mira a garantire la produzione continua in corso ma riducendo le interruzioni nella catena di approvvigionamento. I volumi di produzione in Torslanda saranno adeguati per soddisfare la domanda del mercato e gli ordini esistenti.

“Abbiamo la responsabilità nei confronti dei nostri dipendenti e fornitori di riavviare le attività ora che la situazione lo consente”, ha affermato Håkan Samuelsson, amministratore delegato. “La cosa migliore che possiamo fare per aiutare la società è trovare modi per riavviare l’azienda in modo sicuro, salvaguardando così la salute delle persone e il loro lavoro.”

Prima del ritorno del personale lunedì, tutte le strutture sono state ampiamente pulite, mentre le procedure di risanamento e pulizia sono state intensificate e agli ingressi principali saranno offerti controlli volontari di temperatura e pulsossimetro. Nelle ultime settimane, i funzionari dell’azienda hanno esaminato ogni singola stazione di lavoro nello stabilimento di Torslanda dal punto di vista della salute e della sicurezza, e laddove non è possibile prendere le distanze dal sociale, sono state messe in atto altre misure di protezione.

Negli edifici per uffici, la disposizione in tutte le sale riunioni, negli spazi per uffici e nei ristoranti è stata adattata, ove necessario, per consentire le distanze sociali, ad esempio assicurando che i banchi siano posizionati in modo appropriato e limitando il numero di persone ammesse nelle sale riunioni e nei ristoranti. Per quanto riguarda gli altri siti della rete produttiva globale di Volvo Cars, anche lo stabilimento di Gand, in Belgio, riaprirà lunedì 20 aprile, ma a produzione ridotta. La società prevede attualmente di riaprire il suo stabilimento in Carolina del Sud negli Stati Uniti lunedì 11 maggio.

La fabbrica di motori di Skövde in Svezia, e il sito di produzione dei componenti della carrozzeria di Olofström, in Svezia, continueranno a pianificare la loro produzione su base settimanale e ad adattarsi in base alle esigenze degli altri impianti. Gli impiegati di altri mercati continueranno a seguire le linee guida locali, ma i funzionari della sanità e della sicurezza di Volvo Cars sperano che gli apprendimenti dalle strutture svedesi possano essere implementati anche altrove.

Volvo Cars continuerà a utilizzare il pacchetto di supporto introdotto dal governo svedese all’inizio di quest’anno, il che significa una continua riduzione dell’orario di lavoro per la maggior parte dei dipendenti. Il gradito supporto da parte del governo consente a Volvo Cars di proteggere le sue attività fondamentalmente sane fino a quando i mercati non si stabilizzeranno.

Looks like you have blocked notifications!
Related posts
News AutoVolkswagen

US Securities and Exchange Commission ha aperto un'indagine sulla Volkswagen

News AutoTesla

Perché Tesla sta testando un Ram 1500 TRX?

News AutoToyota

Toyota prevede di espandere la produzione di veicoli elettrici negli Stati Uniti

News AutoRenault

Renault: importante partnership per il gruppo francese