BMW i7 M70 xDrive del 2024, non è una classica “M” ma resta un missile

Parliamo con gli appassionati di grandi “crociere” di lusso. Ma i sentimenti potrebbero essere contrastanti riguardo alla BMW i7 M70 xDrive in arrivo per il 2024. La BMW non realizzerà una M7 vera e propria, ma l’i7 M70 potrebbe riuscire ad accontentare gli estimatori della firma “M”.

Tutto l’interessante di questa BMW si trova sotto il cofano dell’i7 M70 si trovano sotto la scocca. Motore da 255 CV, lo stesso che disponibile nell’i5 M60, trazione anteriore e potenziale mostro da 483 CV, con il motore elettrico BMW più potente di sempre. Si aggiunge a questa potenza un equilibrio tra launch control e il “BOOST” etichettato sul volante che porta complessivamente a 650 cavalli.

L’i7 M70 arriva a 100 km/h in un tempo stimato dal produttore di 3,5 secondi. Questa, pià che una nave da crociera è un missile da crociera. È brutale ed esagerata, proprio come dovrebbe essere una serie 7 da circa 183 mila euro. L’i7 presenta numerosi aggiornamenti volti a migliorare la stabilità e la maneggevolezza. Le molle pneumatiche a quattro angoli e gli ammortizzatori a controllo elettronico sono di serie. Lo sterzo dell’asse posteriore può girare le ruote fino a 2,5 gradi, mentre la stabilizzazione attiva del rollio aiuta a ridurre al minimo l’inclinazione in curva.

In modalità Sport, la M70 fa si traveste da berlina sportiva, tenendo sotto controllo i movimenti e facendo un lavoro straordinariamente ordinato anche sui tornanti. L’M70 riesce a scivolare felicemente per tutto il giorno, assorbendo ogni accenno di strade dissestate e trasmettendo poco movimento all’abitacolo. Anche il vento e il rumore della strada sono sepolti.

A fornire energia è lo stesso pacco batteria dell’i7 xDrive60, che misura 101,7 kilowattora di capacità utilizzabile. L’autonomia EPA è di 468 chilometri con le ruote standard da 21 pollici poco meno dell’xDrive60. Una nuova modalità “Max Range” riduce la potenza del motore, limita la velocità massima a 90 km/h ed elimina i comfort tra cui il climatizzatore e il riscaldamento dei sedili per aumentare l’autonomia, stima BMW, del 25% circa.

Naturalmente, la BMW ha migliorato il look dell’i7 M70. Le fasce hanno qualche angolo in più e una sottile striscia attorno alla griglia anteriore si illumina. Ci sono finiture oscurate, minigonne laterali più aggressive e tanti stemmi M.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!