Ford Gran Torino Ford Gran Torino

Ford Gran Torino del 1972: omaggio all’Italia in stile USA

La Ford Gran Torino del 1972 celebrava nel nome la capitale italiana dell’auto, ma con misure e cilindrata statunitensi. Del resto, gli USA erano il suo bacino di sbocco. Fa un certo effetto sentire che all’epoca era considerata una vettura di medie dimensioni, visto che occupa lo spazio di uno yacht, ma gli standard americani sono diversi dai nostri.

Nel model year ’72 il modello ricevette un telaio e una carrozzeria completamente nuovi, rispetto alla Torino del 1968. Anche il nome fu cambiato, trasformandosi in Gran Torino. Lo chassis passò dalla vecchia architettura unibody alla nuova configurazione body-on-frame, che era essenzialmente una versione più piccola della piattaforma full-size di Ford. La calandra divenne a “bocca di pesce”.

Sul fronte motoristico, la gamma si ridusse a una sola unità propulsiva. Sotto il cofano anteriore pulsava un Cleveland 351 da 5.8 litri di cilindrata, che sviluppava una potenza massima di 265 cavalli a 4200 giri al minuto. Nonostante le cifre generose del cuore, la punta velocistica non si spingeva oltre la soglia dei 190 km/h. A richiesta era disponibile la versione Cobra Jet del motore.

La Ford Gran Torino aveva le sospensioni a ruote indipendenti e i freni anteriori a disco. Ad agevolare la manovrabilità del mezzo ci pensava lo sterzo servoassistito. Nel video possiamo ammirare lo spot Ford originale del 1972, che permette di avere una visione completa del suo nuovo telaio. Questa piattaforma, di più facile industrializzazione, ha aiutato il successo commerciale del modello, che ha fatto crescere i volumi produttivi rispetto a prima.

Il look più aggressivo sposava meglio i gusti del tempo. Fra le sue caratteristiche estetiche si segnalano i paraurti cromati di taglio vistoso. A consegnare la vettura statunitense all’eternità ci ha pensato il mondo del cinema, dove è stata presente a più riprese. Addirittura questa Ford ebbe un film, di Clint Eastwood, col suo nome. Qui un esemplare della specie in tinta verde trovò impiego. Non fu la sola opera della settima arte a farne uso.

YouTube video

Fonte | Motor City Garage

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!