Jeep Avenger Jeep Avenger

Jeep Avenger: il peggior incubo della Lancia Ypsilon?

La Jeep Avenger si conferma come un modello molto apprezzato in Italia anche a ottobre 2023: i dati di immatricolazione ne sono la conferma.

La Jeep Avenger ha fatto il suo ingresso sul mercato con ottime premesse. Essendo stata nominata Car of The Year 2023, il veicolo del marchio americano ha osato puntare esclusivamente sulla propulsione completamente elettrica, ad eccezione di Italia e Spagna, dove è disponibile anche una versione a benzina. Questa decisione è stata influenzata dalla limitata diffusione delle auto elettriche nella nostra penisola e tra i nostri vicini iberici. Anche se ha comportato un compromesso con i principi tradizionali del marchio, questa mossa ha proiettato il modello a stelle e strisce sotto i riflettori a livello mondiale.

Jeep Avenger forte in Italia: podio sfiorato a ottobre 2023

Jeep Avenger

Alla fine, si è rivelata una scelta azzeccata, come dimostrato dalle vendite in Italia a ottobre 2023, dove la Jeep Avenger si è classificata al quarto posto assoluto con 3.514 immatricolazioni, rimanendo indietro di soli circa 700 veicoli rispetto alla Lancia Ypsilon, terza con 4.226 unità. Inoltre, la Jeep Avenger è stata il modello a benzina più venduto, con 3.326 immatricolazioni. Altri veicoli come la Citroen C3 e la MG ZS si sono piazzati rispettivamente al secondo e terzo posto, con 2.783 e 2.307 unità immatricolate. Questa è stata un’altra conquista importante per la Avenger, che si è dimostrata la freccia principale nell’arsenale di Jeep, almeno in Europa.

Jeep Avenger 2023 Giallo concorrenza

Fino a questo punto, la strategia di non puntare esclusivamente sulle auto elettriche sembra aver dato i suoi frutti, considerando che il mercato delle BEV rimane ancora una nicchia nel Belpaese, rappresentando solo il 4,1% delle immatricolazioni totali, secondo i dati diffusi da UNRAE. Diverse sfide hanno sinora ostacolato la diffusione delle auto con alimentazione completamente elettrica, con il costo elevato di listino che rappresenta uno dei principali ostacoli.

Attualmente, la proposta più economica sul mercato italiano è la Dacia Spring, venduta a 21.000 euro, seguita dalla Renault Twingo a 22.000 euro. La Citroen e-C3, appena lanciata, si preannuncia come un’ulteriore concorrente, con un prezzo di 23.300 euro. Citroen ha sottolineato nel suo lancio mondiale di aver raggiunto i suoi obiettivi in Europa, con una velata provocazione alle concorrenti, mentre la Spring verrà lanciata in Cina. Nel 2025, sarà disponibile una versione entry-level della e-C3 a soli 20.000 euro.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!