Stazioni di servizio Stazioni di servizio

Germania: rivoluzione in arrivo per le stazioni di servizio

La Germania si prepara a varare una rivoluzionaria legge per le stazioni di servizio

Al Motor Show internazionale di Monaco, il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha annunciato che nelle prossime settimane la Germania diventerà “la prima in Europa ad approvare una legge che obbliga gli operatori delle stazioni di servizio a fornire almeno 150 kW di capacità di ricarica rapida per i veicoli elettrici in circa l’80 per cento delle loro stazioni di servizio.”

La Germania si prepara a varare una rivoluzionaria legge per le stazioni di servizio

La Germania ha attualmente 90.000 stazioni di ricarica pubbliche, ma prevede di avere 1 milione di punti di ricarica entro il 2030 per incoraggiare i conducenti a passare alle auto elettriche. Una volta che la preoccupazione per il chilometraggio sarà scomparsa, una parte molto più ampia della popolazione sarà felice di passare a un’auto elettrica. L’obiettivo della Germania è quello di avere 15 milioni di auto elettriche sulle strade entro il 2030.

Secondo Reuters, alla fine di aprile sulle strade tedesche circolavano solo circa 1,2 milioni di auto elettriche, quindi c’è ancora molto lavoro da fare. Prezzi al dettaglio elevati, chilometraggio limitato e mancanza di stazioni di ricarica sono parte del problema, ma questa mossa del governo potrebbe rappresentare un punto di svolta.

È interessante notare che all’inizio di quest’anno Tesla ha intentato una causa contro una delle principali società di gas in Germania, Tank&Rest, per il suo monopolio sulle stazioni di servizio autostradali, poiché la società ha il diritto di decidere dove installare le stazioni di ricarica.

Tesla ritiene che le stazioni di ricarica rapida dovrebbero essere installate dove sono più necessarie. A causa di questo precedente, Tank&Rest potrebbe essere costretto a collaborare con Tesla per risparmiare sui costi di installazione dei caricabatterie obbligatori. Dopotutto, Scholz ha notato anche le auto elettriche cinesi che hanno dominato il salone dell’auto di Monaco di quest’anno. Molti hanno espresso dubbi sulla capacità dell’Europa di competere con la tecnologia offerta dai veicoli elettrici cinesi.

Stazione

“La concorrenza deve entusiasmarci, non spaventarci. Negli anni ’80 si vociferava che le auto giapponesi avrebbero invaso il mercato. “Vent’anni dopo, queste erano auto prodotte in Corea, e ora sono probabilmente auto elettriche cinesi”, ha detto il cancelliere.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!