La Rolls-Royce Wraith chiude in bellezza con un’ultima coupé V12 celebrativa

Dopo una produzione decennale, la Rolls-Royce Wraith chiude in bellezza con una speciale “Black Badge Wraith Black Arrow Collection”. La versione della Wraith appena rivelata rappresenta il capolinea per le coupé con motore V12 dell’azienda. La Spectre con sistema elettrico prenderà il sopravvento entro la fine del 2023. Prima di questa data fatale Rolls-Royce costruirà 12 esemplari di questa speciale Wraith. Un addio in grande stile.

L’auto rende omaggio al Thunderbolt, quella strabiliante auto da record a otto ruote e alimentata da due motori da aeroplano. Nel 1938, Thunderbolt schizzò a 575,3 km/h su un rettilineo davvero speciale nello Utah, un record durato appena un anno. I cambiamenti nella tecnologia di propulsione hanno permesso alla Thunderbolt di restare l’auto con motore V12 più veloce della storia.

La carrozzeria della Thunderbolt, secondo l’interpretazione della Rolls-Royce, rifletteva i raggi del sole a tal punto da non essere captata dalle apparecchiature di cronometraggio. Il risultato era un’enorme freccia nera e con un cerchio giallo. Arriva così il nome e il design di questa Wraith a produzione limitata.

Rolls-Royce afferma che la speciale verniciatura sfumata di questa Black Arrow, che si fonde con la colorazione Celebration Silver che diventa Black Diamond, ha impiegato 18 mesi per raggiungere il suo risultato ottimale. Un brillante rivestimento giallo decora il paraurti anteriore e le ruote. Il giallo è presente anche sui montanti adocchiabili attraverso la griglia e sulla base del cofano.

Gli interni esprimono la stessa combinazione di colori comunicata all’esterno, con pelle gialla ad abbellire i sedili, il volante e il cruscotto. L’orologio analogico installato nel cruscotto mostra la storica velocità massima della Thunderbolt . Le portiere custodiscono una finitura in legno scuro composta da oltre 320 pezzi stratificati, mentre una sorta di miniatura del V12 della Thunderbolt è incisa nell’alluminio e incastonata nel cruscotto. Celebrazione in tutto e per tutto di una storia affascinante e grandiosa.

Rolls-Royce

Per riprendere anche il cielo stellato sopra lo Utah, ha cucito 2117 luci in fibra ottica sul soffitto dell’abitacolo. Le “stelle” sono disposte in modo da imitare le costellazioni come sarebbero apparse nella data del 1938, quando quell’aereo terrestre stabilì il suo record.

Una targa sulla parte superiore del motore indica che questa è l’ultima coupé V12 della casa automobilistica. Non sorprende che tutte le 12 Black Arrow siano state già prenotate. Non esiste un prezzo ufficiale, ma siamo sicuri che i fortunati abbiano pagato una somma decisamente maggiore del prezzo iniziale “di base” di 335 mila euro.